mercoledi' 22 agosto 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     11:55:28 - IL REAL GIMARRA INIZIA A SUDARE     | |     16:30:18 - IL PORTIERE SARR ARRIVA AL FANO     | |     15:43:40 - COLPO ALMA: PRESO FERRANTE     | |     19:16:02 - L'ALMA CHIAMA     |
IL MAROCCHINO YOUNNES ZITOUNI E' IL RE DELLA COLLEMAR-ATHON
Riccardo Quattrini primo tra i fanesi
 Era il favorito della vigilia e non ha deluso le attese. La ColleMar-athon 2018 va al marocchino Younnes Zitouni che in 2’27’’38 ha tagliato il traguardo della Rocca Malatestiana, gremita di gente per un evento che cresce di edizione in edizione e che quest’anno ha visto ai nastri di partenza circa 1700 podisti compresi quelli che si sono cimentati nella mezza maratona (Mondolfo-Fano).
 

L’atleta dell’Asd Podistica Il Laghetto di Napoli, dopo il bronzo del 2017, ha vinto per distacco dominando dall’inizio alla fine e facendo il vuoto dietro di se. Il secondo, infatti, il senigalliese Cristian Carboni, ha chiuso la Barchi-Fano in 2’44’’21 ed il terzo, il ravennate Marco Serasini, ha fermato il cronometro a 2’46’’32.

Dell’atletica Senigallia anche il quarto e quinto classificato, che sono stati rispettivamente Mirco Pettinelli (2’50’’12) e Mattia Santarelli (2’53’’07).Primo dei fanesi è  stato l’inossidabile Riccardo Quattrini dell’Asd ColleMar-athon, club, sesto in 2’55’58.

Finisce a Trento invece la competizione femminile vinta da Simonetta Menestrina in 3’06’’21 su Federica Poesini, che migliora il piazzamento del 2017 quando arrivò terza. L’atleta della Pietralunga Runners ha vinto l’argento in 3’07’’11 davanti a Denise Tapppatà della Stamura Ancona (3’08’’04). Prima straniera tra le donne è l’ucraina Maryna Shapavalolva, quarta col tempo di 3’13’’53.

L’unica Maratona delle Marche ed evento riconosciuto tra i 12 più importante della Regione, anche quest’anno ha fatto registrare il tutto esaurito negli alberghi con circa 1000 prenotazioni per il week end, complice ovviamente anche la mezza distanza che ha permesso di aumentare notevolmente il roster dei partenti.

Stupore al traguardo quando lo speaker ha annunciato il vincitore della mazza maratona che è risultato essere Seri, non Massimo il sindaco di Fano, che comunque ha percorso i 21,097 chilometri giungendo al traguardo in 2’35’00, bensì Davide, atleta dell’Osteria dei Podisti di Montecchio che ha chiuso in 1’16’’18 davanti ad Andrea Barcelli (Asd ColleMar-athon Club) e al compagno di squadra Giuseppe Montano.

E così come la Maratona, anche la mezza prende la via del Trentino grazie a Federica Stedile, medaglia d’oro in 1’25’’56 davanti alla pesarese Valeria Baldassarri e all’umbra Giulia Morbidelli.

1.024 sono stati in totale i partenti, che sommati ai quasi 600 dell’Half Marathon, ai 50 amatori dell'Anwi Fano che si sono cimentati nei percorsi di Nordic Walking e Fit Walking e agli studenti della scuola Padalino che hanno effettuato la parte iniziale e finale del percorso, hanno creato un colpo d’occhio al traguardo davvero suggestivo, complice anche il sole che seppur alla distanza alla fine è venuto fuori.

Nutrito come sempre il cerimoniale delle premiazioni dove non sono mancati gli amministratori dei comuni coinvolti nella kermesse (Fano, Terre Roveresche, Mondolfo, San Costanzo, Mondavio), i rappresentanti della Regione Marche e del Coni, premiazioni che sono state effettuate di fronte al maxi schermo che gli organizzatori hanno istallato e da dove, questa mattina alle 9, si è potuto assistere alla diretta in contemporanea delle due partenza, una dalla porta medievale di Barchi e l’altra dal Municipio di Mondolfo.

La ColleMar-athon 2018 ha saputo dunque centrare il suo obiettivo, quello di entrare nel cuore di Fano e dei fanesi e a contribuire alla causa ci hanno pensato le tante iniziative collaterali che sono andate in scena nel centro storico già da sabato con le gare per i più piccoli a cura del Csi Pesaro-Urbino, il concerto jazz itinerante e l’esibizione degli sbandieratori de La Pandolfaccia che hanno fatto da contorno al consueto Pasta Party.

500 i volontari impegnati in rappresentanza di 12 Proloco, 19 associazioni sportive, 11 enti ed onlus ai quali si aggiungono Protezione Civile e forze dell’ordine dei vari comuni che hanno presidiato le strade.







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.