domenica 24 febbraio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     15:49:27 - VERSO MONZA-ALMA: LA PAROLA A SIMONE TASCONE     | |     11:55:33 - PRIMA SECONDA E TERZA CATEGORIA: IL WEEK END DELLE FANESI     | |     10:21:19 - L'ATLETICO FA UN SOL BOCCONE DEL MONTICELLI     | |     10:45:09 - GIBAM TRAVOLGENTE     |
L'ARTE COLLEMAR-ATHON INCONTRA LA SCUOLA
Alla vigilia della 17esima edizione della Maratona dei Valori presentata la nuova medaglia, progettata dagli studenti dell’ Apolloni, e le altre iniziative in collaborazione con gli studenti

Mancano tre mesi esatti ma già si cammina, anzi si corre, verso la ColleMar-athon 2019. L’edizione numero 17 della Maratona dei Valori (5 maggio) anche quest’anno mantiene fede ad una delle sue peculiarità, ovvero il coinvolgimento delle scuole, nello specifico il Liceo Artistico Apolloni di Fano (Istituto Nolfi/Apolloni).

Agli studenti della 4°A della sezione di Arti Figurative, infatti, è stato affidato il compito di elaborare la progettazione della medaglia che all’arrivo della corsa sarà consegnata a tutti i partecipanti di maratona e mezza maratona.

Coordinati dal professor Paolo Tosti, 18 studenti hanno lavorato al progetto da ottobre e dopo un’attenta analisi della commissione, che ha seguito tutti gli sviluppi creativi,  composta dallo stesso professore, dal comitato organizzatore e dai responsabili di Lauretana Arte di Mombaroccio (azienda che, attraverso il progetto di alternanza scuola-lavoro stipulato con la scuola, produrrà insieme agli studenti le medaglie), la scelta è ricaduta sul lavoro di Chaimaa El Aoudi che metterà il suo estro artistico al collo degli oltre 1.000 runner che anche quest’anno si destreggeranno nel percorso Barchi-Fano (42,195 km) e Mondolfo-Fano (21,087 km).

“L’importanza di finalizzare concretamente la didattica ad un evento importante del nostro territorio  - spiega il professor Tosti - è stata sicuramente motivo di ulteriore stimolo per gli studenti che hanno sviluppato tutte le fasi del progetto con l’entusiasmo e le competenze che li caratterizzano; dalla prima fase creativa in cui si sono studiate le caratteristiche tecniche ed espressive del vetro, si è passati a quella progettuale individuale, terminando con la realizzazione tridimensionale in scala dei modelli di argilla. La scelta definitiva non è stata semplice dato il livello creativo delle proposte e si è ricaduti sul progetto che dal punto di vista tecnico realizzativo è risultato più idoneo”. 

Oltre al merito di aver disegnato e ideato quello che sarà sicuramente il segno più tangibile della ColleMar-athon 2019, agli studenti della 4A (Serena Bini, Elisa Ceccarelli, Sara Celeste, Chiara Cenci, Davide Contardi, Martina Luna Di Stefano, Agnese Diambra, Chaimaa El Aoudi, Marta Marino, Giulia Ndoka, Jacopo Sallemi, Anna Sbarbati, Francesca Scrofani, Rachele Serafini, Michele Serfilippi, Selvie Toska, Sara Trebbi, Alessandra Vignoli) va riconosciuto anche il grande lavoro svolto per dare alla manifestazione ancora più internazionalità.

Con il supporto della professoressa Stefania Binucci e su invito della Regione Marche, il sito ufficiale dell’evento www.collemar-athon.com, tra qualche giorno sarà navigabile anche in lingua inglese (e in parte in arabo) e questo per facilitare l’accesso, la lettura e l’iscrizione anche a tutti quei podisti che arrivano a Barchi dall’estero (l’anno scorso furono circa 50 provenienti da Albania, Olanda, Gambia, Repubblica Ceca, Russia, Algeria, Ucraina, Marocco, Austria, Argentina, Belgio, Inghilterra, Stati Uniti, Romania ed addirittura India), un lavoro sicuramente non semplice non trattandosi di un Liceo Linguistico, e per questo ancora più da elogiare.

E sempre in tema di internazionalità, il comitato organizzatore della Maratona dei Valori continua il suo rapporto con Chattanooga, città americana del Tennesse dove il prossimo 3 marzo volerà una delegazione della ColleMar-athon per partecipare alla locale maratona. Prima di approdare oltreoceano però, è previsto un ulteriore passo in avanti nella creazione del patto d’amicizia che va aldilà dell’aspetto sportivo, tra l’amministrazione della città americana e quelle dei comuni locali coinvolti. 

Venerdì 15 febbraio infatti, presso la sede del comitato organizzatore a Barchi, si riuniranno gli amministratori di Fano, Terre Roveresche, Mondavio, San Costanzo e Mondolfo per una Conference Call con il sindaco statunitense Andy Berke per stabilire iniziative future in un’ottica di promozione turistica reciproca.

Resta invariata invece la grafica per il 2019, anch’essa realizzata l’anno scorso dagli studenti del Liceo Nolfi/Apolloni.







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.