sabato 15 dicembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
ATLETICO ALMA: TARDA ANCORA LA PRIMA VITTORIA
Ancora un pareggio senza reti dentro le mura amiche per l’Atletico Alma di mister Manuelli
ATLETICO ALMA (4-3-3): Tavoni 6. Marongiu 6, Urso 6, Mei 6,5, Anastasi 6 (10’st Orazi 6), sassaroli 6, Enchisi 6, Mazzarini 6 (36’st Saurro ng), Cinotti 6, Zepponi 6, Damiano 6. A disp.. Cavalletti, Vitalòi F., Bernardini, Torcoletti, Grossi, Duranti, Vitali M.. All. Manuelli.
SASSOFERRATO (4-4-2): Latini 6,5, Salvatori 6, Ferretti 6, Brunelli 6, Corazzi 6, Gaggiotti 6, Morra 6, Monno 6,5, Battistelli 6 (38’ st Cicci ng), Ruggeri S. 6 (41’st Ruggeri C. NG), Piermattei 6 (27’st Martellucci ng). A disp.: Di Claudio, Bizzarri, Arcangeli, Lippolis, Cicacci, Bonci. All. Ricci.

Arbitro: Samira Curia di Ascoli Piceno 6.
Note: ammoniti Sassaroli, Anastasi, Zepponi e Morra. Angoli 4-1. Rec. 0’,3’. Spettatori: 200 circa.

FANO- Ancora un pareggio senza reti dentro le mura amiche per l’Atletico Alma di mister Manuelli. Dopo il “brindisino” di metà settimana contro la Pergolese in Coppa , purtroppo non arriva ancora il primo successo per la rinnovata formazione giallo azzurra fanese. Il terzo pareggio consecutivo fa muovere solo un piccolo passo in classifica. Opposto alla matricola sorpresa Sassoferrato Genga (prima del turno a punteggio pieno), l’undici fanese prova a far la partita e ci riesce per metà, senza mai essere davvero pericoloso ed incisivo davanti alla porta difesa dall’inossidabile Latini. Il 4-3-3 disegnato a tavolino da mister Manuelli scalfisce quasi mai l’attenta retroguardia ospite che trema solo poco oltre la mezzora della prima frazione quando Damiano quasi dalla linea di fondo calcia, ma il pallone sbatte sul palo. E’ la prima parte di gara ad offrire il meglio, se così vogliamo. Al 4’ Sassaroli da punizione pesca in area Damiano che con un diagonale a mezza altezza impegna Latini, però attento a deviare in corner. Al 14’ cross di Damiano, Zepponi svetta, ma il pallone è alto. Al 35’, prima Cinotti rintuzzato, poi Damiano dalla linea di fondo, pallone sul palo.  La ripresa offre ancor meno: l’Atletico manovra, ma non trova  varchi utili, il Sassoferrato Genga non soffre la timida pressione dei locali e con ordine prova ora, anche qualche giocata che possa impensierire. Al 17’ velleitario dalla lunga Urso: alto. Imitato al 19’ da un colpo di testa di Damiano sugli sviluppi di un angolo. Al 24’ Morra per gli ospiti, rintuzzato in corner. Ci prova con una punizione al 36’ anche Ferretti, ma Tavoni è attento. Ultimo squillo al 40’, da lontano prova il calcio Damiano, ma la sfera finisce ancora alta. Lo zero a zero di partenza fatalmente non si schioda, alla fine dal campo escono più soddisfatti gli ospiti che, dopo tre successi mettono in carniere un punticino che alla lunga si rivelerà importante.

Simone Tallevi






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaDi che colore è l'erba? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.