giovedi' 14 dicembre 2017
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     20:08:07 - MELANDRI: SIAMO ULTIMI E GIOCO POCO, MA VOGLIO RESTARE...     | |     20:05:08 - CAMPIONATO CSI DI CALCIO A 8     | |     20:02:22 - L'ETA BETA INCAPPA NELLA PRIMA TRASFERTA ESTERNA     | |     16:10:53 - SABATO DI SUCCESSI IN SERIE C     |
SAN PIETRO - FLAMINIA 1-3
Un'altra "tranquilla" domenica di campionato quella che si è conclusa per Mister Imbriani
Un'altra "tranquilla" domenica di campionato quella che si è conclusa per Mister Imbriani, che cita testualmente "quanti fuori, parata, fuori, parata stai segnando (nello scout, ndr)?" si perché, vi raccontiamo l'ennesima vittoria sudata - fino alla fine - molte le occasioni sprecate e altrettante quelle neutralizzate dal portiere locale. Il San Pietro e la Flaminia danno vita ad una bella gara, mai noiosa aperta fino alla fine dei 40' effettivi. Da una parte le marchigiane, prime in classifica, che fanno del fraseggio il loro punto forte in risposta abbiamo una squadra fisicamente forte e tecnicamente valida, che è alla ricerca di una vittoria per agganciare il quarto posto in classifica.

I primi minuti di gioco sono di studio, con poche conclusioni da entrambe le parti, dobbiamo aspettare il quinto minuto per la prima conclusione pericolosa di Mencaccini parata da Contesini. Dopo tre minuti Faccani si rifugia in calcio d'angolo, respingendo un tiro che avrebbe potuto beffarla perché deviato da un proprio difensore. Al decimo Borgogelli serve bene De Michele che a sua volta libera Mencaccini che spara di poco alto, nel capovolgimento di fronte avranno la meglio le padrone di casa, in una mischia dubbia dove Faccani viene bloccata a terra, trovano il goal del vantaggio. Al quattordicesimo tiro libero per la Flaminia, De Michele si presenta sul dischetto ma capitan Contesini para. La Flaminia vuole andare negli spogliatoi pareggiando i conti e dopo una serie di azioni corali, Magnanti sulla banda scarta un avversaria cerca l'uno-due con Berti che si fa trovare pronta a liberare la propria compagna per il tiro che finisce in rete, 1-1. ‼️Al diciassettesimo Berti pesca Falcioni sul secondo palo che insacca, 1-2.
 
Nel secondo tempo la Flaminia si presenta allo start con il quintetto iniziale, chi pensa ad una Flaminia appagata che si vuole accontentare del risultato messo in cassaforte nella prima frazione di gioco si sbaglia di grosso, Berti & compagne affrontano il secondo tempo a testa alta, un pó spregiudicate ed affamate di goal, infatti al secondo minuto un'ispirata Magnanti becca il capitano sul secondo palo che in corsa non centra la mira. Al quinto minuto è il San Pietro che si rende pericoloso con Bonuzzi, la quale si presenta a tu per tu con Faccani, che esce bene e para. Al decimo Mencaccini per Magnanti che pesca di nuovo Berti sul secondo palo, ma la Jesina oggi non vuole proprio mettere dentro la rete numero 104 con la maglia della Flaminia. Al dodicesimo è un buon recupero di Borgogelli che impedisce al San Pietro di arrivare nella porta difesa da Faccani. ❗️Ad un minuto dalla fine sugli sviluppi di un calcio d'angolo Magnanti becca un'immensa Falcioni, che in mezzo all'area di mancino centra la rete del ko finale del San Pietro, 1-3. 

Abbiamo visto, nonostante le molte occasioni sprecate, un buon temperamento e una grande sete di vittoria da parte delle Fanesi, Fanesi che con questa vittoria si aggiudicano la possibilità di accedere agli spareggi che si terranno a gennaio per accedere alle final four di marzo. Ora il campionato osserverà un turno di riposo per poi giocare la prossima partita in casa il 17 dicembre alle ore 16:00 contro il Top Five. 
 
Addetto Stampa Flaminia
 
Abbiamo fatto due domande ad una delle protagoniste della gara, ovvero Susi Faccani, classe '85 portiere;
 
Ciao Susi, allora vittoria per 1-3 in un campo ostile come quello del San Pietro e vittoria per 5-0 (Inter, ndr) in casa contro il Chievo possiamo definirla la domenica sportiva perfetta?
“Ahahah si decisamente! essere in testa alla classifica con entrambe le mie squadre del cuore è una sensazione unica per me, sono felicissima”
 
La prima partita è solo un brutto ricordo, nelle ultime sei stata una delle protagoniste in positivo delle vittorie Fanesi con delle ottime prestazioni, oggi hai fatto delle belle parate anche in momenti importanti del match, massima concentrazione e poche colpe nel primo goal subito, scaturito da una mischia un po' dubbia. Eravamo un po' acciaccate ma nonostante questo avevamo un solo risultato in testa 'la vittoria' e così è stato, che ci dici della tua prestazione e di quella delle compagne?
“Si, sono partita malissimo nella prima gara, poi è andata sempre meglio, ma devo dire che quest'anno le mie compagne difendono molto bene e per ora non sono stata impegnata ai livelli dello scorso anno, però sono sicura che nel girone di ritorno le squadre saranno più agguerrite, infatti sto lavorando col mio preparatore (Marco Rondina) e col mio braccio destro Ambra (Ambra Veronica Spelta), affinché io sia pronta a partite sempre più difficili”
 
La vittoria di oggi ci ha permesso di guadagnare tre punti importantissimi che permettono alla squadra di ottenere un posto alle qualificazioni per accedere alle finali di coppa a gennaio, qual é stato il segreto della squadra? Cosa servirà secondo te per accaparrarci il pass finale?
“Il nostro segreto è, secondo me, quello di accettare gli errori che facciamo cercando di recuperarli; non molliamo mai perché siamo consapevoli che ognuna di noi possa sbagliare esattamente come risolvere la partita, nei momenti difficili soprattutto..siamo unitissime in questo e anche se siamo poche, remiamo tutte dalla stessa parte!”
 
Sei una delle veterane della squadra, nonché una di quelle con più esperienza perciò anche a te chiedo sensazioni ed aspettative sulla stagione?!
“Veterana, esperienza, manca solo vecchia e me le hai dette tutte (aahaahah) scherzo, sento ancora di avere tanto da imparare anche se mi piace dare sicurezza alle mie compagne e spero sempre di farlo..le aspettative servono a rimanere delusi se le cose vanno male, o a godersele a metà nel caso vadano bene, quindi non mi aspetto niente, spero solo che ci siano sempre un sacco di emozioni condivise e spero nel mio piccolo di trasmettere qualcosa di positivo quando gioco”






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.