martedi' 16 ottobre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     09:23:00 - FANO RUGBY CORSARO     | |     09:14:55 - PANCHINE CALDE: CAMBIO A TERAMO E RENATE     | |     20:30:33 - ETA BETA: BRUTTA BATOSTA AD ANCONA     | |     17:55:26 - TERAMO-ALMA: INFO PER L'ACQUISTO DEI BIGLIETTI OSPITI     |
ETA BETA: FALSA PARTENZA
Parte male la nuova stagione dell'Eta Beta, la terza consecutiva nella serie B nazionale, che viene sconfitta in casa dal Cln Cus Molise che s'impone per 5 a 2

Eta Beta: 

Bacciaglia-Della Martera (C)-Bei-Copparoni-Ettaj-Giuliani-Lourencete-Molini-Montesi-Palazzi-Pietrelli-Russo

Cln Cus Molise:

Madonna-D’Uva-Di Stefano (C)-Cioccia-Cavaliere-Silvaroli-Verlengia-Marro-Kosmann-Ferrante-Barichello-Leccese 

Reti:

6° Barichello 0-1;//p.t. 6° Kosmann 0-2; 7° Kosmann 0-3; 9° Bei 1-3; 10° Copparoni 2-3; 14° Di Stefano 2-4; 16° Barichello 2-5.

Parte male la nuova stagione dell'Eta Beta, la terza consecutiva nella serie B nazionale, che viene sconfitta in casa dal Cln Cus Molise che s'impone per 5 a 2 anche se, alla fine dei conti, il risultato finale è troppo pesante per i ragazzi di Mister Mariotti, considerando che il primo tempo non è stato per niente avvincente, mentre nella ripresa alcuni episodi sono girati male ed hanno di conseguenza determinato il risultato finale.

Sul nuovo fondo in parquet inaugurato proprio in concomitanza della prima partita dei granata, la prima occasione da rete capita a Bei ma Madonna, di piede, non si lascia sorprendere e devia mentre alla prima azione, gli ospiti passano in vantaggio con Barichello che, servito a destra da Di Stefano, beffa Baciaglia in uscita con un preciso tiro che finisce nell’angolino. Galvanizzati dalla rete del vantaggio, i molisani ci riprovano in minuto dopo in contropiede con Di Stefano ma Bacciaglia devia, mentre il tiro di Ferrante al 13° non inquadra lo specchio della porta. Le due squadre si difendono molto bene e le azioni da rete sono pochissime e sono frutto più che altro di errori individuali, come al 16° quando Bei sbaglia un disimpegno ma Barichello, al volo, spedisce alto; negli ultimi minuti di gioco del primo tempo si registrano i tentativi di Copparoni da fuori e di Pietrelli servito da calcio d’angolo, ma in entrambe le occasioni Madonna non si lascia sorprendere e manda le squadre all’intervallo sul risultato di 0 a 1.

La ripresa è più avvincente e incomincia con il tentativo di Lourencete che riceve sulla fascia e, complice una “smanacciata” decisiva di Madonna, scheggia la traversa mentre nell’azione dopo Bei, da buonissima posizione calcia alto; la pressione dei fanesi continua con Lourencete ancora protagonista che si gira bene ma ancora una volta il numero uno ospite gli nega la gioia del gol con una parata strepitosa a pochi metri dalla porta. Come nel primo tempo al primo errore l’Eta Beta viene punita, con la rete del 2 a 0 siglata da Kosmann, abile a sfruttare al meglio un errore in uscita di Pietrelli; i granata accusano il colpo e vengono trafitti per la terza volta ancora da Kosmann, che un minuto dopo la sua prima rete, sfrutta al meglio una punizione dal limite area beffando Bacciaglia sul primo palo. A questo punto Mister Mariotti nel disperato tentativo di rientrare in partita inserisce il quinto di movimento, tattica azzeccata in quanto nell’arco di due minuti Bei prima e Copparoni poi riaprono il match e portano il parziale sul 2 a 3 con il Cln Cus Molise che rischia di subire il pareggio grazie ad un rimpallo favorevole di Lourencete dalla tre quarti che però si stampa sul palo strozzando sul nascere la gioia del gol del brasiliano; nel momento migliore dell’Eta Beta, sempre con il quinto di movimento, Di Stefano riesce a riportare i suoi sul più due con una rete a porta vuota mentre al 16° Barichello con un preciso rasoterra segna la quinta rete per i suoi. Partita definitivamente chiusa anche se c’è da registrare il palo esterno colpito da Cioccia su calcio di rigore dai dieci metri, concesso per il raggiungimento dei 6 falli da parte dell’Eta Beta.

Sconfitta che ci può stare contro un avversario ostico e ben messo in campo, a testimonianza che ci sarà tanto da soffrire quest’anno per evitare di retrocedere anche se alcune cose positive si sono viste e bisogna ripartire da qui per migliorare ogni partita visto che siamo ancora alla prima giornata di campionato e ci sarà tanto da lavorare per arrivare alla forma migliore.







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.