martedi' 21 maggio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     21:24:14 - L'ETA BETA ESPUGNA ANCONA     | |     18:21:47 - VIRTUS: BENTORNATA IN SERIE A     | |     19:12:52 - ELEZIONI COMUNALI: LE PROPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO     | |     10:20:28 - GIBAM: APPUNTAMENTO CON LA STORIA     |
ETA BETA: SONORO KO A CHIETI
L'Eta Beta perde lo scontro tra le terze in graduatoria
CITTA’ DI CHIETI - ETA BETA 6-2 (4-0)

Eta Beta: Bacciaglia-Moreno-Bei (C)-Copparoni-Ettaj-Giuliani- Molini-Montesi-Palazzi-Pieri-Pietrelli-Russo

Città di Chieti: Cornacchia L.-Pica- Dambrosio- Corregiari- Cornacchia F. (C)-Ciommi-Correia-Santacroce-Magalhanes-D’Elisa-Cardinale-Trusgnach

Reti:4° Correia 1-0; 9° Corregiari 2-0; 11° Ciommi 3-0; 12° rigore Correia 4-0;//p.t. 10° Correia 5-0; 12° Russo 5-1; 18° Montesi 5-2; 19° Correia 6-2.

Sonora sconfitta per l’Eta Beta che nello scontro diretto tra le terze in classifica subisce un pesante passivo a Chieti anche se, a parziale scusante della debacle odierna, bisogna sottolineare la vergognosa direzione di gara dei due arbitri romani che ne hanno combinate di tutti i colori sfavorendo in modo netto la squadra fanese e penalizzandola più del dovuto con la bellezza di 2 espulsioni, 7 ammonizioni e ben 3 rigori contro.
L’inizio della partita e tutto di marca ospite con Ettaj particolarmente ispirato che ci prova subito sfruttando un errore della difesa locale ma Cornacchia devia ripetendosi qualche minuto dopo sempre sul giocatore marocchino e deviando in corner; alla prima azione dei locali Correia porta avanti i suoi con un rasoterra preciso ma viziato da un fallo di D’Elisa su Bei non rilevato dall’arbitro. Dopo una conclusione di Bei finita a fil di palo, al 9° schema su punizione del Città di Chieti e raddoppio di Correggiari lasciato troppo libero in area granata; i fanesi non demordono ma ancora una volta Cornacchia si supera su Copparoni e rilancia il contropiede di Ciommi che solo in area segna la rete del 3 a 0. A metà del primo tempo a causa delle “cervellotiche” decisioni degli arbitri l’Eta Beta ha già 5 falli e al 12° un plateale tuffo del pivot locale, su uscita di Bacciaglia che non lo tocca, consente a Correia di segnare su rigore la quarta rete per i suoi. Al 14° sesto fallo dei locali ma il “rigorone” di Bei finisce alto mentre al 18° ennesimo fallo invertito e nuovo rigore per i teatini che però Bacciaglia para, con il primo tempo che si chiude con un gran tiro di Bei ancora deviato dal numero uno locale.
Il secondo tempo riparte con la squadra granata all’attacco nella speranza di riaprire una partita compromessa ma Cornacchia è insuperabile e si oppone alle conclusioni di Giuliani prima e Bei poi mentre al 6° lo salva il palo colpito da Copparoni; con i locali in netta difficoltà ecco arrivare un altro aiutino da parte dell’arbitro che vede un tocco di mani inesistente in area di Pieri con secondo giallo, espulsione e rigore che Bacciaglia neutralizza a Dambrosio anche se, con i granata in 4, arriva comunque la quinta rete dei locali ancora con Correia. A questo punto Mister Mariotti tenta la carta del quinto di movimento ma l’estremo difensore locale para di tutto e devia di faccia il tiro da pochi metri di Ettaj mente al 12° Russo riceve da Copparoni sul secondo palo e segna la prima rete della partita per l’Eta Beta; al 15° il capitano locale, a gioco fermo, colpisce con un dito in faccia un incolpevole Russo ma ancora una volta l’arbitro si rende protagonista e butta fuori entrambi i giocatori con la partita che si conclude con la rete del promettente giovane del vivaio granata Montesi e con il 6 a 2 definitivo di Correia.
Con la sconfitta odierna l’Eta Beta si ritrova sesta e fuori dai play off anche se nulla è compromesso in quanto ci sono 5 squadre in 5 punti e gli scontri diretti sono tanti se si pensa che nel prossimo turno le prime sei in classifica si scontreranno tra loro, per cui bisognerà recuperare energie fisiche e mentali per poter tornare in corsa per un posto che conta a fine stagione.
 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.