mercoledi' 19 giugno 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
STEFANONE VIVE
L'omaggio di Sandro Candelora ad un tifoso e personaggio da poco scomparso

Ci sono i luoghi. E le persone che li abitano o li frequentano. Fino a identificarsi con essi, plasmandoli con la propria anima e dunque lasciandovi impressa un’impronta indelebile. Stefano Bernacchia ha caratterizzato di sé e del suo essere questo e quel posto della città, connotandolo con la sua presenza e divenendone a lungo andare parte integrante. Le viuzze del centro storico attraversate in lungo e in largo, i bar e le osterie cui ha aggiunto la sua ricca umanità, Hollywood, suo quartiere d’elezione e matrice esistenziale, da cui quotidianamente emergeva solenne. Lo stadio, infine. Quante partite dell’Alma avrà visto? Infinite, di certo. Con pioggia, neve o vento lui era lì. Presente e puntuale con la sua stazza inconfondibile e l’incedere compassato. La bonomia gli si sprigionava dagli occhi e l’aplomb vagamente anglosassone, man mano che la vicenda agonistica evolveva, faceva largo al suo spirito salace e tuttavia mai volgare. L’arbitro, cornuto per definizione, a seconda dei casi era tacciato di miopia, cecità totale e finanche di dubbi natali. Così pure il guardalinee, che non di rado a sentire il nostro apparteneva chiaramente all’altra sponda. E il rude difensore avversario altro non era che un macellaio di professione, se non un taglialegna mancato. Ora che non c’è più, quante battute aleggiano ancora sugli spalti e nella nostra memoria! Costituiscono l’eredità di un grande tifoso granata. Verace e geniale, da fanese autentico. Indimenticabile e quindi ancora vivo. Per l’eternità.

 

Sandro Candelora

in foto immagine d'annata presa in rete

 







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si dice sì in ingelse? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
MM74 scrive:
ciao Stefano r.i.p.