mercoledi' 19 giugno 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
IL FANO STRAPPA UN PARI IN LAGUNA
1-1 a Venezia, padroni di casa in B per i granata si profilano i play out
E' un' Alma incerottata quella che si presenta al Penzo al cospetto della capolista Venezia. Senza Schiavini, Carotti, Fioretti e Gualdi, mister Cuttone opta per il 4-3-1-2 con Menegatti tra i pali; Lanini, Torta, Zullo, e Taino sulla linea difensiva; Gabbianelli, Bellemo e Capezzani sulla mediana con Filippini a supportare il tandem offensivo Germinale-Melandri.
Per i padroni di casa, ormai con la serie B in tasca: Facchin, Zampano, Modolo, Domizzi, Garofalo, Falzerano, Bentivoglio, Soligo, Moreo, Geijo, Marsura.

L'Alma parte bene con la voglia di riscattarsi dalle ultime deludenti prestazioni e rovinare la festa in laguna. Dopo dieci minuti di studio sono i padroni di casa a sfiorare il vantaggio con Modolo che conclude alto da posizione propizia. Fano che pressa alto e ribatte colpo sui colpo. Germinale cerca il colpaccio dalla distanza con un lob che sorvola la traversa, quindi su punizione con palla a lato. Al 20° è Menegatti a salvare su colpo di testa ravvicinato di Domizzi. Ad una manciata di minuti dal termine della prima frazione di gioco il vantaggio dei padroni di casa con Moreo bravo ad insinuarsi tra le maglie della difesa granata e freddare Menegatti per l'1-0. Prima del termine gran botta di Filippini deviata in angolo da Facchin. Primo tempo che si conclude 1-0 per il Venezia.

Nella ripresa il Fano trova il pari al decimo con Capezzani che approfitta di una serie di rimpalli in area per siglare l'1-1. Il Fano ora cerca di far salire il baricentro e rischia addirittura di ribaltare il risultato con Taino che innescato da Melandri conclude in porta dove Facchin fa buona guardia.

Venezia pericoloso con Geijo che segna il possibile vantaggio ma l'arbitro aveva in precedenza interrotto il gioco. Alla mezz'ora ancora padroni di casa ad un soffio dal vantaggio con Garofalo bravo a crossare per Modolo che incorna a colpo sicuro. Questa volta la dea bendata bacia il Fano e la palla si stampa sul palo. 

Le squadre hanno dato tutto, inizia la girandola dei cambi e la gara termina in parità. A Venezia esplode la festa per il ritorno in serie B, a Fano si attende con trepidazione l'arrivo del Modena per uno scontro diretto da vincere senza compromessi per continuare a sperare nella salvezza diretta. I punti dal fanalino di coda Ancona e quindi dalla serie D, rimangono quattro; cinque sono invece le lunghezze che separano l'Alma dalla salvezza diretta, complice l'exploit esterno del Mantova che trova i tre punti a Santarcangelo.

 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
giò scrive:
Bravi ragazzi !........ Se le prossime partite rimaste, le giochiamo come a Venezia,avremo buone probabilità di non dover fare i playout per rimanere nella categoria. Sempre forza Alma!...