giovedi' 14 dicembre 2017
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     20:08:07 - MELANDRI: SIAMO ULTIMI E GIOCO POCO, MA VOGLIO RESTARE...     | |     20:05:08 - CAMPIONATO CSI DI CALCIO A 8     | |     20:02:22 - L'ETA BETA INCAPPA NELLA PRIMA TRASFERTA ESTERNA     | |     16:10:53 - SABATO DI SUCCESSI IN SERIE C     |
ALMA: E' ANCORA POLEMICA. IL COMUNE TAGLIA I CONTRIBUTI
Le parole di mister Brevi alla vigilia di Mestre
Non sono trascorse nemmeno 24 ore dalla conferenza stampa presieduta da Patron Gabellini per fare il punto circa l'ingarbugliata questione societaria, che un ulteriore elemento di frizione scuote l'Alma. Questa volta sotto la scure della Società granata cade l'Amministrazione Comunale del Sindaco Seri, rea di aver deliberato un taglio alle contribuzioni che il Comune riserva alle società sportive.


Di seguito il comunicato del Club e le dichiarazioni di mister Brevi, alla vigilia della delicata trasferta di Mestre:

La società Alma Juventus Fano 1906 apprende amareggiata il taglio dei contributi rivolto alle società sportive effettuata dal Comune di Fano che colpirà in maniera significativa  e maggiormente la società granata : “L’ Alma è una società seria fatta di gente che lavora esclusivamente nell’interesse della città di Fano – afferma il presidente Gabellini – siamo una delle poche realtà professionistiche nelle Marche ma vedo che questo dato poco importa all’Amministrazione Comunale Fanese”. E aggiunge: “Nonostate  il contributo a supporto della gestione e manutenzione del Mancini ci sia già stata promesso ad inzio anno,  il taglio annunciato rappresenta una ennesima dimostrazione su quanto poco sia il supporto dell’attuale amministrazione verso l’Alma, oltre al fatto che  cade come un macigno in un momento molto delicato per  la societa’ impegnata a tenere e mantenere  alto il nome della principale realtà calcistica del territorio; l’Alma e’ una realtà professionistica rispettata in tutta Italia ed all’interno di tutte le  Istituzioni Sportive Calcistiche Nazionali ma palesemente snobbata   in casa nostra nonostante il valore sociale che essa esprime a partire dal campionato che disputa fino all’attivita’ del settore giovanile che conta ben sei formazioni impegnate  in campionati nazionali, considerando anche per il  sostegno che da ai giovanissimi  dell’ Accademia Granata”. Inoltre il presidente dichiara: “Parliamoci chiaro se per l’Amministrazione la nostra amata Alma sta diventando,un peso  che ce lo dicano  senza ambiguita’, come ci dicano se intendono o meno onorare l’impegno di mettere a disposizione della squadra un nuovo campo per gli allenamenti della prima squadra, impegno sbandierato ai quattro venti dal palco durante la presentazione dell’Alma; il nostro calcio per andare avanti  ha necessita’ di investimenti costanti , non ultimo il fatto che a breve si dovra’ assolvere alle  nuove prescrizioni tecniche e di  sicurezza  dello Stadio Mancini, definite ovviamente  dalla Lega”. Concludendo: “Questi tagli da parte dell’amministrazione comunale investe anche le altre realtà sportive fanesi e ci possiamo rendere conto benissimo quanto disagio può creare soprattutto in ottica di promozione dell’attività giovanile; per quanto ci riguarda quello che facciamo e’ gia’ gravoso di per se e non intendiamo sopportare ulteriori ingiustificati  pesi”. 


Mister Brevi sulla sfida contro il Mestre:


Settimana corta ma intesa quella per i granata, la squadra che partirà oggi pomeriggio alla volta di Mestre vedrà gia i due nuovi Fautario e Sosa nella lista dei convocati:

“E’ stata una settimana più corta del normale visto che abbiamo giocato domenica, quindi non abbiamo potuto inserire grandissimi carichi di lavoro, i due ragazzi che si sono aggregati con noi stanno bene, è chiaro che hanno bisogno di lavorare insieme alla squadra  per inserirsi nel migliore modo possibile”

e aggiunge: “ la squadra sotto l’aspetto psicologico è in difficoltà, c’è rammarico per il rigore sbagliato domenica al 97° perché aldilà del punto ci avrebbe dato un importante iniezione di fiducia. Anche queste sono situazioni che possono succedere, dobbiamo alzare la testa, migliorare in fase conclusiva e sull’attenzione visto che a Bergamo e domenica abbiamo avuto la possibilità di portarci subito in vantaggio; le distanze sono ancora colmabili e con il lavoro e la dedizione dobbiamo venirne fuori”.

E sulla sfida del Mestre: “Il Mestre è squadra organizzata che sta iniseme da un anno allenata da un allenatore molto preparato che fa giocare bene la sua squadra, ma aldilà del Mestre per noi ogni avversario impone la stessa difficoltà perché siamo ultimi e quindi cambia poco chi andiamo ad affrontare”.


 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
MM74 scrive:
Roby ignoriamo questi psares insulsi e disfattisti..e tifiamo l..ALMA!!!..poi riguardo al taglio dei fondi,mi sarei sorpreso del contrario..questa amministrazione non snobba solo il Fano Calcio...ma la Fano intera.
tia scrive:
Sisi la andiamo a vedere insieme l..anno prossimo non ti preoccupare... sempre che non vincano il campionato loro
Roby scrive:
Tia vai a vedere la Vis che e.. quello il tuo posto
tia scrive:
ECCO RICOMINCIA IL PIANTO. DOPO UN ANNO DI SILENZIO... ULTIMI QUASI RETROCESSI... IN 24 ORE SPARA A ZERO SU... EX COLLABORATORI.. IMPRENDITORIA.. STAMPA.. AMMINISTRAZIONE COMUNALE.... PIANGINAAAAAAAAAAA