martedi' 19 giugno 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
L'ALMA DOMINA MA NON BASTA: PESANTE SCONFITTA A BASSANO
Decide un rigore di Minesso, classifica di nuovo nera
Fondamentale scontro salvezza per il Fano che sale al Mercante di Bassano in cerca di preziosi punti anche fuori casa. La gara si gioca in una giornata molto fredda, una trentina i tifosi fanesi al seguito dei granata, oggi in maglia bianca; all'andata l'Alma si impose per 1-0 grazie a Torelli, iniziando al meglio una stagione poi precipitata.
352 per Brevi che sceglie Soprano (ex di turno) per Ferrani nel tridente difensivo con Sosa e Gattari. Confermati Thiam in porta e Rolfini in attacco a scapito di Miori e Fioretti. Confermati gli altri a partire dal neo capitano Lazzari che agisce in regia affiancato da Eklu e Filippini. Lanini e Fautario a presidiare le fasce, Germinale (altro ex) tuttofare offensivo.
Bassano che schiera Diop come unica punta assistito dalla fantasia di Minesso e Venitucci.
 
Partono forte i padroni di casa con scambi veloci e palla a terra e il Fano rintanato all'indietro a coprire affidandosi a veloci ripartenze. Il copione si capovolge al 21' quando Sosa sbaglia un appoggio ed il Fano subisce una ripartenza orchestrata da Venitucci, ma non finalizzata da Diop.
Alma che dà comunque l'impressione di aver preso le misure ad un Bassano inizialmente arrembante.
Prima vera occasione per il Fano al 29' quando Lanini conclude alle stelle una lunga azione corale sviluppatasi da sinistra a destra. Un minuto dopo il Fano sonnecchia al limite e concede una pericolosa punizione che Venitucci però sparacchia a lato.
Al 40' fallo ingenuo di Lanini, corner corto che Minesso calcia in area trovando però l'onnipresente Germinale che fa partire un contropiede, ancora vanificato da Lanini: l'unico che non dovrebbe tirare è colui che invece ha avuto due occasioni.
Ottima azione granata al 45' con Rolfini imbeccato da Filippini che calcia di poco alto in scivolata.
La beffa arriva al termine dei due minuti di recupero: strattonata in area di Fautario su Bianchi, rigore che Minesso trasforma alla sinistra di Thiam, che pure aveva intuito la traiettoria. Bassano in vantaggio e Alma a leccarsi le ferite, perchè caduta in una trappola perfetta in occasione del corner che ha provocato il rigore.
 
Ripresa che si apre con l'ingresso nelle fila locali di Karkalis per Stevanin, Alma senza cambi.
La squadra di Brevi prende in mano le redini del gioco, preme e attacca alta, ma non arrivano occasioni realmente pericolose. Intanto arriva il giallo a Soprano, dopo quello di Fautario arrivato pochi istanti prima del rigore a fine primo tempo. Sul taccuino dell'arbitro entra anche Gattari per un fallo su Diop.
Primo cambio per Brevi che inserisce Torelli e Fioretti per Lanini e Rolfini.
 
Bassano che non esce più, Fano che preme e sfiora il pareggio al 64' con una punizione di Lazzari che nessuno spinge in porta e poco dopo con Sosa che stavolta, chiamato in causa su corner, non risulta letale come con la Fermana. Bassano in confusione.
Proia per Salvi e Tronco per Venitucci le risposte di mister Colella che fiuta il momento di difficoltà della sua squadra. Due minuti dopo dentro anche Fabbro per Diop quando siamo al 70'.
Al 74' Germinale difende una palla in area e conclude debolmente tra le braccia di Grandi. Pochi istanti dopo spunto di Fioretti e tiro cross che nessuno raccoglie; Alma che domina la gara senza però pungere.
Entra allora anche Melandri per Soprano a cercare ancora più spinta per pareggiare una gara che sta perdendo senza meritarlo.
Al minuto 81 un miracolo di Thiam tiene a galla il Fano: colpo di testa sottomisura di Minesso su grande assist di Fabbro e grande intervento del giovane portiere granata che si ripete su Minesso al minuto 84.
Dentro anche Varano per Filippini, Brevi le prova tutte. Varano e Melandri si divorano altri due gol fatti, il tempo passa inesorabile e la spinta fanese non trova il conforto del gol, materializzando l'ennesima sconfitta incredibile di questa incredibile annata. Il tutto mentre il Santarcangelo fa l'impresa di sbancare Pordenone facendo ripiombare l'Alma nel baratro.

Germinale ed Eklu onnipresenti, Lazzari paradossalmente più tattico che tecnico, male Lanini.






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Fanese scrive:
Io mi chiedo .... al posto di Gabellini chi potrebbe prendere in mano l.. Alma ??? A Fano non c..è nessuno che investirebbe nella squadra, in primis il comune con il taglio dei soldi che ha fatto. Continuare a dare contro al Presidente per me non porta a nulla e la squadra è più forte di quella che si è salvata lo scorso anno. Effettivamente le cose non girano, difficilmente ho visto l.. Alma messa sotto dalla squadra avversaria e molte delle sconfitte sono immeritate a mio punto di vista.
RGEG scrive:
TE E GLI ALTRI 20 ULTRAS FANO LA PENSATE COSI... GUARDATEVI INTORNO.. SIETE 4 GATTI... GODETE A STARE ULTIMI
Roby scrive:
Hai ragione fino alla C ci siamo arrivati con i tuoi soldi....... ma perche.. prima di scrivere certe cazzate non accendete il cervello...... a qualcuno servirebbe una dirigenza tipo Ancona o Macerata dop lascia gi de scriva le stupidaggin
x gio scrive:
sisi conta nel presidente gabellini ahahahaa sta tranquil
MAURO scrive:
che dire ormai! ogni commento è superfluo!!