mercoledi' 22 agosto 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     11:55:28 - IL REAL GIMARRA INIZIA A SUDARE     | |     16:30:18 - IL PORTIERE SARR ARRIVA AL FANO     | |     15:43:40 - COLPO ALMA: PRESO FERRANTE     | |     19:16:02 - L'ALMA CHIAMA     |
ALMA AVANTI PIANO
Pareggio senza reti a Pordenone
L'Alma sale a Pordenone alla ricerca di punti e certezze. Mister Brevi dispone un 3-5-1-1 con Filippini alle spalle di Fioretti, squalificati Eklu e Germinale, si rivede Schiavini in mediana. Solo panchina per i nuovi arrivati Nobile e Magli. Per i padroni di casa, a secco di vittorie tra le mura amiche da Novembre, subito in campo i due grandi rinforzi di Gennaio: Nocciolini e Bombagi.

Dopo un quarto d'ora di studio prima occasione per i "ramarri" con Magnaghi che di testa spedisce a lato un invitante traversone confezionato da Bombagi, bissato un minuto dopo da Soprano, sempre di testa con palla che si spegne sul fondo. Pordenone che fa la partita cercando gli spunti di Nocciolini e Ciurria che stentano a rendersi pericolosi tra le maglie di una difesa granata che si dimostra piuttosto ordinata. Al termine della prima frazione prima ghiotta occasione per l'Alma con Fioretti che, defilato sulla sinistra a tu per tu con il portiere, sparacchia sull'esterno della rete.

Ripresa che si apre con l'esordio tra le fila dei neroverdi di Cicerelli al posto di Ciurria. E' proprio del neoentrato la prima conclusione in porta con Thiam che vigila senza affanni. La isposta granata è affidata ad un sinistro largo di Lazzari.

Al 67° fuori Filippini acciaccato ed ammonito per dar spazio a Melandri, mentre il Pordenone inserisce l'ariete Gerardi. Proprio l'ex Ancona sfiora il gol al 76° ma Thiam salva. Il protiere ex Spal si ripeterà poco dop ancora su Cicerelli.

Nel finale si alza il pressing dei padroni di casa con il Fano che inizia a sbandare. A cinque dal termine Magnaghi e Bissoli non riescono a risolvere una pericolosa mischia in area granata. Entra Rolfini per Fioretti con la gara che di fatto si spegne dopo quattro minuti di recupero.

Zero a zero finale con i granata che rosicchiano un timido punticino su Santarcangelo, Teramo e Ravenna. Squadra attenta in difesa ma praticamente innoffensiva, e salvezza che sembra essere durissima da raggiungere. Continua la crisi del Pordenone a secco di gol da cinque gare.

Sabato al Mancini arriva il Feralpi Salò, con la dirigenza granata vigile sul mercato. Ormai fatta per l'ex capitano Ferrani alla Reggina.

immagine LA PRESSE

 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si dice sì in ingelse? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.