venerdi' 20 aprile 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     10:32:32 - ADRIATIC BOWL: LA SPETTACOLARE INAUGURAZIONE STAGIONALE     | |     09:40:21 - ATLETICO SCONFITTO A PDA, IL FOCUS SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA     | |     09:32:09 - GRAN PREMIO AMORE & VITA     | |     19:33:17 - LA FLAMINIA E' IN SERIE A1     |
ALMA CORSARA A RAVENNA
Un autogol allo scadere lancia la rimonta e la classifica granata
Fano ospite al Benelli di Ravenna alla disperata ricerca di punti contro una diretta concorrente per la salvezza. Granata in campo con un 3-5-2 che vede Danza al centro del campo al posto dello squalificato Eklu e Lanini che vince il ballottaggio con Pellegrini sulla fascia destra. Disposizione speculare per i giallorossi padroni di casa con  Maestrello e Broso, quest ultimo già a segno contro il Fano ai tempi del Giulianova.

Si affrontano i due attacchi più asfittici del girone, con il Fano che parte meglio e si fa vedere in avanti in un paio di occasioni con Fioretti che al nono impegna Ventura a terra.

Al quarto d'ora è Broso a sfiorare l'eurogol con un colpo di tacco al volo con Thiam che prima sembra farsi sorprendere per poi rimediare smanacciando in angolo. Fase centrale appannaggio del Ravenna che alla mezz'ora ci prova con Maestrello il cui colpo di testa centrale non impensierisce l'estremo difensore granata. Nei padroni di casa fuori Ronchi per Capitanio. Ancora giallorossi pericolosi al 37' con Broso che fugge sulla sinistra e calcia a colpo sicuro, provvidenziale Sosa in recupero a murare la conclusione, poco dopo è Maestrello di testa a mettere i brividi a Thiam. Secondo cambio forzato per il Ravenna fuori Broso dentro De Sena.

All'ultimo minuto di recupero Ravenna in vantaggio. E' Ronchi, al suo primo gol stagionale, a risolvere da terra una mischia in area di rigore. Nulla da fare per Thiam infilato sulla sua sinistra.

Finisce un primo tempo che caccia l'Alma all'inferno. Approccio troppo blando in una gara che è fondamentale vincere per mantenere in vita speranze di salvezza. Poco gioco e  poca grinta in questo primo tempo. Mister Brevi dovrà farsi sentire negli spogliatoi. A breve l'articolo completo sul match.


La ripresa si apre con Pellegrini per Lanini. Noia totale fino al minuto 60 quando la gara si infiamma improvvisamente.
Il Ravenna infatti si divora il raddoppio con Maestrello e pochi istanti dopo resta in 10 per il secondo giallo inflitto a Venturini, ancora troppo ruvido su Fioretti.

Il Fano reagisce e sfiora il pareggio con Fioretti, che da due metri esalta Venturi e con il neoentrato Schiavini (in campo per Soprano) che centra la traversa su corner di Lazzari.

Melandri, entrato per Danza, porta brio alla manovra granata che vive il suo delirio nell assedio finale.
Quando tutto sembra perduto Germinale trova il pareggio con una zampata sottomisura e durante il forssing finale, la clamorosa autorete in pienissimo recupero di Ierardi che devia in porta una girata del sempre attivo Fioretti. La buona sorte una volta tanto bacia i ragazzi di Brevi che portamo a casa tre punti di platino, considerando anche il ko casalingo del Santarcangelo col Padova capolista.

Tre punti di grande importanza e valore per il Fano che in un colpo solo sbanca il campo di una diretta concorrente per la salvezza, porta dalla sua parte la questione scontri diretti e prova a dare ulteriori pressioni a quelle davanti.

Sabato prossimo al Mancini arriva il Vicenza, fischio di inizio in programma alle ore 14.30.









 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Roby scrive:
Non siamo belli, ma alla fine non abbiamo rubato niente, finalmente questa volta ci ha girato a favore e adesso battiamo il Vicenza e continuiamo a crederci SEMPRE FORZA ALMA