martedi' 25 settembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
INGENUITA' VICENZA ED ARBITRO BATTONO IL FANO
Rigore negato nel finale
L'Alma ritrova il Mancini dopo l'exploit esterno di Ravenna dello scorso sabato che ha regalato una settimana di inconsueta tranquillità alla truppa granata. Avversario di turno il Vicenza ed un solo obiettivo: portare a casa i tre punti per la rincorsa salvezza.

Alma con il consueto 3-5-2 e spazio per l'esordio di Magli sulla linea difensiva affiancato da Gattari e Sosa. A centrocampo Varano sostituisce lo squalificato Filippini. Fioretti e Germinale i terminali offensivi. Per il Vicenza solo panchina per capitan Giacomelli con Ferrari Comi e De Giorgio in fase offensiva.

Prima occasione della gara al quarto d'ora per gli ospiti con Comi che colpisce male di testa un'invitante spiovente in area di rigore, nessun problema per Thiam.

Primo tempo piuttosto vivace con il  Fano che prova a proporsi in avanti senza mai impensierire la retroguardia ospite. Nessun tiro in porta per i granata nella prima frazione. Episodio chiave del match al 36° con il vantaggio del Vicenza siglato da Ferrari su assist di De Giorgio. In occasione del gol la clamorosa ingenuità dei granata che costa il controfallo su rimessa laterale, difesa a guardare e Ferrari porta avanti i suoi.

Termina il primo tempo col risultato di 1-0 per i biancorossi, Alma propositiva ma mai pericolosa. Il Vicenza capitalizza l'unica vera occasione da gol.

Inizia la ripresa e subito una tegola per il Fano. Varano già ammonito nella prima frazione per intervento irregolare su Romizi si guadagna il secondo cartellino per fallo su Crescenzi e viene allontanato. Alma in 10 e gara sempre più in salita.

Vicenza pericoloso alla mezz'ora da angolo: Magri colpisce di testa e palla sul fondo. Ancora 0-1.

Doppio cambio per l'Alma, dentro Torelli e Melandri per Gattari  e Fioretti. Al 33° Melandri si accentra dalla sinistra e lascia partire un tiro insidioso che Valentini smanaccia in angolo. Due minuti dopo ancora Melandri imbeccato da un lob sulla destra fallisce il controllo in area. Come a Ravenna positivo l'approccio di Melandri al match che regala brio alla manovra offensiva.

Ancora sostituzioni per i granata: fuori Fautario e Pellegrini, dentro Udoh e Rolfini. Alma a trazione anteriore.

Ci prova Schiavini dalla lunga distanza, fendente destinato sotto la traversa, salva Valentini in tuffo. Alma vicina al pari.

Sul successivo calcio d'angolo rigore negato al Fano su plateale fallo di mano. Esplode la protesta del Mancini, mister Brevi espulso per proteste. Grossi dubbi sulla decisione del Direttore di gara Cipriani di Empoli.

Ultimi minuti palpitanti, ripartenza del Vicenza orchestrata da Giacomelli con Thiam che salva su De Giorgio che si divora l'opportunità di chiudere il match.

Ancora il Direttore di Gara ad ergersi a protagonista. Dopo aver assegnato cinque minuti di recupero, decreta il termine dell'incontro con quasi due minuti di anticipo. Al Mancini Vicenza batte Fano 1-0.

Fano che paga carissimo una inaccettabile ingenuità in occasione del vantaggio ospite, oltre ad una ben nota asfissia offensiva. Non basta un secondo tempo all'attacco ed in inferiorità numerica per recuperare lo svantaggio. Vicenza che da far suo capitalizza al meglio le poche occasioni create e torna a casa con tre punti nemmeno troppo meritati.

Da rivedere l'operato del Direttore di gara Nicolò Cipriani. Ora per il Vicenza si potrebbero addirittura spalancare le porte dei play off ed una eventuale promozione risolverebbe anche non pochi problemi economici per i berici. Il calcio è bello perchè imprevedibile.. ed anche la Lega Calcio.





 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
T.F. scrive:
se solo riusciste a smettere di leccargli il.... potreste vedere la realtà x quella che è... invece no... vi piace proprio cosi
Roby scrive:
Forse TF la colpa e.. anche un po la tua che non sei un tifoso degno della serie C.....
T.F. scrive:
Colpa dell..arbitro.. colpa della sfortuna.. colpa del ds.. colpa del comune.. colpa dell..allenatore.. colpa degli imprenditori.. colpa dei giornalisti........ adesso manca solo di incolpare san paterniano poi le ho sentite tutte. La verità è che se siamo sempre ultimi da due anni è che questa dirigenza non è degna della serie C e giustamente retrocederà come già accaduto ai tempi di zeman e gadda. SOMMO VATTENE.
augusto scrive:
HANNO MANDATO UN ARBITRO FAZIOSO COME SE GIOCASSIMO CONTRO LA CAPOLISTA....DOVEVANO SPARIRE E INVECE SONO ANCHE TUTELATI
Roby scrive:
Non abbiamo demeritato, loro sono dei paraculati, e.. evidente che hanno parecchi santi in paradiso, l..arbitraggio ne e.. la conferma senza contare il trattamento di favore che hanno gia.. avuto in campionato. Se giochiamo tutte le partite come oggi possiamo anche farcela, FORZA ALMA non mollare