giovedi' 19 luglio 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
ECCO LE PRIME PAROLE DI ANTONIO BOCCHETTI
Il nuovo d.s. già da domani sarà a Milano per intavolare le prime trattative
“ Mi fa molto piacere essere arrivato qui a Fano e per questo come prima cosa voglio ringraziare il presidente Claudio Gabellini e il direttore generale Simone Bernardini per la fiducia nel concedermi questo incarico e sono onorato di essere entrato far parte di una società così importante.”

“ E’ vero che siamo partiti un po’ in ritardo ma guardandomi intorno vedo molte altre realtà che ancora sono alle prese con problemi d’iscrizione al campionato e quant’altro. Qui ha Fano invece ho trovato una società sana, ben organizzata con dei valori importanti. Questo grazie ad un presidente come Claudio Gabellini che continua ogni anno a fare dei sacrifici importanti e soprattutto rispetta contratti e scadenze che è una cosa non da poco di questi tempi”.

“ Per quanto riguarda il mercato dell’Alma, siamo consapevoli che partiamo un po’ in ritardo, soprattutto per quanto riguarda il discorso legato agli under. Molti ragazzi validi si sono già sistemati in altre società, però posso assicurare che Fano è una piazza ambita perché tutti sanno che qui le cose si fanno in modo serio grazie ad un presidente che ti mette in condizione di lavorare in maniera ottimale e serena, quindi non mancheranno occasioni per fare un buon lavoro sotto quest’aspetto.”

“ Non sono il tipo che fa promesse, ma da parte mia ci sarà il massimo impegno che sarà condiviso insieme al presidente Gabellini, al direttore Bernardini, mister Epifani e a tutti gli altri componenti della società. Lavorare in sinergia sarà molto importante perché solo uniti riusciremo ad ottenere il miglior risultato possibile”.

“ Da domani sarò a Milano per iniziare a capire quali possibilità ci sono sul fronte mercato e quali operazioni si possono portare a termine. Ciò non toglie che cercherò anche di vedere se è possibile riconfermare qualche protagonista della passata stagione. Nel girone di ritorno è stato fatto un buon campionato e puntare su alcuni giocatori che hanno raggiunto la salvezza lo scorso anno può essere sicuramente importante. Di certo non sono arrivato qui a Fano per fare chissà quali stravolgimenti; quindi se ci saranno le condizioni ideali si potrà creare un ottima base partendo da degli elementi cardine della rosa della passata stagione”.

“Bisogna fare delle scelte ponderate tenendo in considerazione sia l’aspetto tecnico che quello legato al budget a disposizione in quanto chi è sopra di me è molto attento in questo senso. Cercherò di mettere a disposizione di mister Epifani e il suo staff una rosa che sia il giusto mix tra giovani e over. Quello che dobbiamo assolutamente fare noi come società è stare uniti e remare tutti verso la stessa direzione solo così riusciremo a recuperare il tempo perso”.

“In conclusione ci tengo a ringraziare la mia vecchia società, la Paganese, che mi ha dato la possibilità di intraprendere la carriera da direttore sportivo, soprattutto gli allenatori con cui ho avuto la possibilità di lavorare in questi ultimi due anni cioè Grassadonia, Matrecano e Favo”






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.