martedi' 25 settembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
CAOS MANCINI: L'ALMA SI SCAGLIA CONTRO IL COMUNE
Nel mirino il dirigente De Leo. Il comunicato stampa della società e la presa di posizione del Club Forza Alma

Di seguito il comunicato della società:

La società Alma Juventus Fano 1906 intende fare chiarezza sulla situazione che la vede coinvolta riguardo le problematiche riscontrate relativamente alla mancata erogazione da parte del Comune di Fano della seconda parte del contributo annuale per la gestione ordinaria dello stadio “Mancini”.
 
E’ scaduta infatti il 30 Giugno 2018 la convenzione che prevedeva per le opere di manutenzione dello stadio “Mancini” un contributo di 50 mila euro da parte dell’amministrazione comunale, del quale 25 mila devono ancora essere incassati anche a causa dell’ostinato ostruzionismo del dirigente allo sport Giuseppe De Leo, il quale, oltre a non garantire alla nostra società quell’imparzialità che la legge impone ad una pubblica amministrazione, si comporta come fosse il sindaco “in pectore”, revocando i contributi e chiedendo di deliberare bandi pubblici per l’assegnazione dello stadio, previa riqualificazione delle stesso come impianto a rilevanza economica, pur essendo fatiscente e con ingenti problemi strutturali che un’amministrazione non poteva ignorare, tanto è vero che ad oggi, è di fatto inagibile!
 
Infatti, oltre a questa imbarazzante situazione, come se non bastasse, si è aggiunta anche la vicenda legata ai lavori di rifacimento dell’intera gradinata dello stadio “Mancini” che partiranno (o dovrebbero partire) questa settimana.
 
Un disagio che la società si trova costretta ad affrontare quando siamo ormai alle porte del campionato di Lega Pro e addirittura dopo aver consegnano, agli organi federali preposti, tutta la documentazioni fornitaci dall’amministrazione comunale attestante la regolarità dell’impianto e propedeutica al rilascio della licenza necessaria a prendere parte al campionato, ciò con gravoso disagio per il Presidente Claudio Gabellini che ricopre anche il delicato ruolo di consigliere di Lega.
 
Con riferimento agli evidenti problemi dell’impianto, anche in occasione delle diverse riunioni indette dall’amministrazione per la predisposizione del bando di assegnazione testé citato, l’Alma Juventus Fano 1906 s.r.l. ha sempre informato gli uffici comunali preposti ai lavori pubblici della situazione di assoluto degrado in cui versano alcuni settori dello stadio “Mancini”, e ogni volta sono state fatte promesse di pronta risoluzione che hanno portato ad un nulla di fatto.
 
Adesso, guarda caso solo dopo un verbale di sopraluogo dei Vigili del Fuoco, ci si accorge che la gradinata ha problemi strutturali insuperabili e, miracolosamente, ci viene detto che il Comune riuscirà a fare il lavoro che non ha fatto in tutti questi anni e mesi di disinteresse totale; tutto ciò ci sembra 
veramente una presa in giro verso la nostra realtà che da anni sta investendo ingenti somme sulla società sportiva e sulla squadra, garantendo 3 anni di professionismo e grande visibilità a vantaggio di tutta la città e di chi l’amministra.
 
Tuttavia, alle promesse non mantenute dall’amministrazione comunale, non solo quella della giunta Seri, l’Alma Juventus Fano 1906 è purtroppo ormai abituata da tempo, e temiamo fortemente che anche questa volta rimarranno tali e che saremo costretti a disputare fuori città una o due partite, o quantomeno ad avere fortissimi disagi e gravi danni patrimoniali a causa dei mancati incassi, considerando che questa incresciosa situazione sta inevitabilmente bloccando anche la campagna abbonamenti in corso, di cui ci riserviamo sin d’ora ogni possibile rivalsa.
 
Ci duole evidenziare ulteriormente il fatto che, con questa serie di mancanze, l’attuale amministrazione dimostra ancora una volta di non rendersi conto di quanto sia inadeguata, oltre che irrispettosa del lavoro di questa società, che, con grande impegno e immenso sacrificio da parte di tutti coloro che ci lavorano, mantiene alto il nome di Fano in un palcoscenico prestigioso come quello della Lega Pro.

La presa di posizione dei rappresentanti del Club Forza Alma, solitamente assiepati nel settore "gradinata" in questione:


Il "Club Forza Alma", preso atto delle ultime notizie riguardanti l’agibilità del Mancini ed il concreto pericolo di iniziare il campionato senza uno stadio, è PROFONDAMENTE PREOCCUPATO.

La situazione in cui ci troviamo non solo è inconcepibile per una città come Fano, ma è anche irrispettosa verso una Società seria come l'Alma Juventus Fano la quale, nonostante abbia sempre onorato fino all'ultimo pagamento, rischia ora di ritrovarsi addirittura senza una “casa” dove giocare (con indubbio danno economico e di immagine). Irrispettosa è anche l’indifferenza verso quei tifosi che, dopo aver sottoscritto l’abbonamento, ora rischiano di essere dirottati in altri settori o addirittura di non poter vedere affatto la propria squadra del cuore. Poche parole, VOGLIAMO I FATTI :
esigiamo che tutti coloro i quali - all’interno dell’Amministrazione Comunale - debbano prendere decisioni e lavorare affinché i tifosi abbiano una degna e sicura casa dove veder la propria Alma, lo facciano e velocemente risolvano questa situazione VERGOGNOSA!

Monitoreremo con estrema attenzione l'evolversi della vicenda e ci riserviamo ulteriori e future forme di protesta, sicuramente civili ma altrettanto DECISE e MIRATE !

Per concludere,
vorremmo anche che alcuni giovani giocatori prendano atto che la Maglia Granata è SACRA e certi atteggiamenti dentro e fuori dal campo devono essere immediatamente modificati. 
Non tollereremo altre mancanze di rispetto.
AVANTI ALMA!!
Il Direttivo "Club Forza Alma"



 







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si dice sì in ingelse? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
MM74 scrive:
alquanto inesatto Gianni,mi permetto,le cose non stanno decisamente come dici,riguardo la ..pseudo gestione..da rivedere..mah! solo per portare un esempio ti cito la questione fari di anni orsono,credo tu la ignori..come le ripetute sollecitazioni in riferimento all..adeguamento strutturale dello stadio cadute nell..oblio..nulla di nuovo cmq ennesima conferma del modus operandi di questa amministrazione..a Fano ogni attività sportiva e non mi riferisco al solo calcio a dir poco annaspa,come le strotture piscina palas aliende e borgo metauro,ora da sei anni c..è un Uomo, un imprenditore che de tasca sua affronta la serie C per il terzo anno,veicolando il nome di Fano in tutta Italia , mi sarei almeno aspettato un atteggiamento non ostruzionistico e non sono l..unico a vederla così,ce ne ricorderemo alle prox elezioni,l..unica campana che sentono..un saluto e sempre FORZA ALMA ABBONIAMOCI!!!!!
gianni scrive:
Ma chiedo scusa sig.Gabellini e una delle poche societa in italia che prende soldi per la gestione dello stadio e gli spara anche addosso al comune le solite stranezze italiane.