venerdi' 16 novembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     10:20:04 - VERSO FERMANA-FANO: LA PAROLA A CRISTIAN SOSA     | |     11:05:40 - ALMA DOMENICA AL VIA IL CAMPIONATO UNDER 13     | |     19:13:09 - COSA STA SUCCEDENDO ALL'ALMA?     | |     18:26:26 - L'ATLETICO ALMA SBANCA TOLENTINO     |
PER L'ALMA UN PAREGGIO CHE SA DI BEFFA
1-1 a bergamo: dubbia espulsione di Sarr che cambia la gara
Scontro salvezza all'Atleti Azzurri di Bergamo tra Albino Leffe e Fano. Bergamaschi ancora a secco di vittorie e con un solo gol all'attivo, granata che invece hanno due soli punti in più rispetto ai rivali odierni e che cercheranno di dimenticare al più presto il furto subito dal Monza domenica scorsa ed ancora alla ricerca della prima gioia esterna.
Un'assenza pesante per parte: mancano infatti per squalifica Sbaffo tra i padroni di casa e Filippini tra i granata.
Epifani, privo anche dell'infortunato Selasi, propone un 4-3-1-2 con Lazzari vice Filippini alle spalle di Ferrante e Fioretti; centrocampo muscolare con Acquadro, Lulli e Tascone mentre in difesa, davanti al confermatissimo Sarr, la linea a quattro è composta da Vitturini, Konate, Sosa e Setola.
3-5-2 per Alvini, tornato oggi in panchina dopo qualche problemino di salute. Oltre a Sbaffo manca anche Giorgione ai bergamaschi che si schierano col consueto 3-5-2 in cui Ravasio e l'ex Maceratese Kouko formano la coppia offensiva; panchina per Colombi.
 
Prima occasione per l'Albino Leffe che non finalizza una furibonda mischia in area in due battute a seguito di un corner; risponde il Fano al 12' con un sinistro fuori misura di Lulli dalla distanza.
Al 14' è Sarr a salvare il Fano prima su Romizi e poi sul tap in da distanza ravvicinata di Ravasio. Alma in difficoltà in queste prime battute  senza riuscire a creare veri pericoli alla porta di Coser.
 
Come un fulmine a ciel sereno l'Alma la sblocca al 25': schema su calcio d'angolo con Ferrante che anticipa sul primo palo spedendo la palla in fondo al sacco sul primo palo. Importantissimo vantaggio granata. tre minuti dopo è ancora Ferrante a trovare con un tocco all'indietro il rimorchio di Acquadro che calcia alto di prima intenzione.
Il primo giallo della gara arriva al 37': Konate stende Kouko e prende l'ammonizione che gli farà saltare la prossima gara; buon Fano comunque, rinvigorito dalla rete del vantaggio dopo un avvio complicato.
La prima frazione termina con i granata in vantaggio grazie a ferrante al 25'.
 
La ripresa si apre senza cambi da entrambe le parti.
Al 52' il primo squillo del secondo tempo è ancora del Fano con Lulli che sfiora il montante alla destra di Coser con una rasoiata dal limite; sul ribaltamento dell'azione è Agnello a sfiorare il pareggio con un piattone sottomisura che però viene spedito alto dal numero 8 in maglia azzurra.
 Triplo cambio al 57' per l'Albino Leffe: dentro Colombi, Ruffini e Sabotic per Nichetti, Ravasio e Stefanelli.
 
 
Altro episodio più che dubbio ai danni del Fano: è il minuto 61 quando Sarr interviene con un braccio stile kamikaze su uno spiovente indirizzato a Colombi: fallo e cartellino rosso ai danni del portiere del Fano. Entra Voltolini per Fioretti.
La seguente punizione da posizione assai invitante viene calciata da Gelli che però impatta malissimo sulla sfera spedendo la stessa in curva nord.
Per il Fano mezz'ora di sofferenza in inferiorità numerica, ma resta il forte dubbio sulla legittimità del rosso inflitto a Sarr che, dalle immagini, sembra aver toccato il pallone dentro l'area, cosa questa che dovrebbe da regolamento scongiurare l'espulsione.
4-4-1 ora per Epifani e 4-3-1-2 per Alvino; la gara ovviamente ora segue l'inerzia dell'Albino Leffe che si getta in avanti alla ricerca della rete che possa cambiare le sorti di un match che finora vede l'Alma avanti con merito.
Il pareggio-beffa arriva puntuale al 70': Voltolini salva in corner su Colombi, ma nulla può su Agnello che raccoglie il corner calciato da sinistra per insaccare da due passi la spizzata di un compagno. Retroguardia granata da rivedere nell'occasione. Ora bisogna addirittura difendersi con le unghie e con i denti addirittura per evitare di perdere una gara sempre controllata in scioltezza.
E' sempre da corner che arrivano i problemi per l'Alma: al 72' è Mondonico ad anticipare tutti di testa senza però centrare la porta di Voltolini, che intanto viene ammonito nell'ennesima perdita di tempo della sua breve partita.
Gol annullato all'Albino Leffe al 74': cross da destra per Colombi che sovrasta konate ed insacca, appoggiandosi però scorrettamente proprio sullo stesso difensore granata.
Epifani inserisce forze fresche per cercare di tamponare la furia locale: dentro Magli e Ndyaie per Lazzari e Setola. Sosa diventa capitano, i ragazzi di Epifani fanno correre i minuti affievolendo la spinta dei bergamaschi con una ordinata tattica; ovviamente azzerate le possibilità di creare pericoli alla porta di Coser.
Quarto cambio per i locali che le provano tutte per cercare la prima vittoria stagionale: dentro Coppola e Galeandro per Gelli e Gonzi. Epifani risponde inserendo forze fresche in mediana con Scimia per Tascone.
Cinque i minuti di recupero concessi durante i quali l'Alma riesce a tenere l'Albino Leffe lontana dalla propria area di rigore portando a casa un pareggio amaro che quantomeno non è degenerato in un'altra beffarda sconfitta.
Il Fano sale a quota 8 punti in pienissima zona play out, mentre i bergamaschi restano in fondo alla classifica a sole due lunghezze dai granata. Peccato, davvero un peccato!

Nella foto Alexis Ferrante






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.