martedi' 11 dicembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
ALMA-RIMINI: LA VIGILIA
Ferrani attacca la società, mentre i due allenatori pensano al match. Lazzari recupera
L’Alma Juventus Fano si presenta alla vigilia del match casalingo contro il Rimini con una buona notizia legata al recupero di capitan Lazzari che parteciperà alla sfida di domani. Assente come già noto Acquadro che però dalla prossima settimana inizierà ad allenarsi con il gruppo. La gara di domani sarà l’occasione per gli uomini di mister Epifani per conquistare una vittoria che manca oramai da troppo tempo.

Di seguito l'intervista all'allenatore granata realizzata dall'ufficio stampa della società.
 
Mister come arriva la squadra  questo importante appuntamento casalingo contro il Rimini?
Veniamo da una partita importante fatta a Salò dove abbiamo incontrato un grande avversario. Contro la Feralpi credo che abbiamo fatto il più bel primo tempo della stagione, poi nel secondo è venuta fuori tutta la qualità dei nostri avversari ma secondo me meritavamo di portare a casa almeno un pareggio. Arriviamo al match con il Rimini con tanta rabbia derivante dalle delusioni patite nei nostri ultimi incontri, perché potevamo avere tranquillamente qualche punto in più ma la realtà di oggi è che siamo ultimi. Abbiamo tanta voglia di invertire rotta perché sappiamo di non meritare l’ultima piazza però i numeri non ci danno ragione e quindi dobbiamo andare domani in campo arrabbiati e fare di tutto per conquistare i tre punti che possono valere molto di più di una semplice vittoria”.
 
Contro la Feralpisalò la squadra ha giocato un buon primo tempo ma ha portato a casa ancora una sconfitta, secondo lei cosa manca al Fano in questo momento per arrivare ai 3 punti?

“In questo momento manca la vittoria perché i ragazzi se la meritano tutta. La squadra si allena sempre in maniera impeccabile e mi dà sempre delle risposte importanti, domenica contro il Salò avevamo preparato delle situazioni che i ragazzi secondo me hanno messo bene in pratica. Quindi è un peccato che quando facciamo delle grandi prestazioni alla fine portiamo sempre poco a casa, vuoi una volta perché l’avversiamo che affrontiamo è importante vuoi perché ci capitano degli episodi che sono sotto gli occhi di tutti, però io che valuto il lavoro dei miei uomini giornalmente credo che non ci meritiamo di stare ultimi. Domani dobbiamo scendere in campo con grande determinazione perché bisogna tirarci fuori il più presto possibile dall’ultimo posto, è una vittoria non è sarebbe importante solo per noi ma per tutto l’ambiente”.
 
Domani al “Mancini” arriverà il Rimini, che avversario si aspetta di trovare?

“Questo è un campionato molto difficile dove non ci sono né partite abbordabili né tantomeno facili. Il nostro obiettivo ora è di andarci a prendere quello che ci meritiamo, quindi domani affronteremo un avversario che vive una situazione di classifica più tranquilla della nostra ma noi abbiamo tanta rabbia dentro e dobbiamo dimostrarla nell’arco dei novanta minuti. Mi auguro che il pubblico fanese domani ci stia vicino abbiamo bisogno del loro supporto per arrivare a conquistare una vittoria che sarebbe una sorta di liberazione per tutti quanti”.

 
Dal canto suo il Rimini, che non ha mai vinto in trasferta quest'anno, trova nella parole del suo condottiero Acori, la sintesi alla vigilia di questa gara.
 
"La classifica mente - dice l'esperto allenatore biancorosso - perchè l'Alma è una squadra che quando ha perso lo ha fatto malamente ed ha reso la vita dura  praticamente a tutti gli avversari affrontati finora; dovremo stare molto attenti e ricordarci degli errori commessi in altre trasferte tipo Gubbio".
 
Ben più pepate le parole rilasciate al Corriere Adriatico dall'ex capitano del Fano Ferrani, ora in forza proprio al Rimini.
"Capisco bene cosa provano ora i miei colleghi a Fano - spiega il difensore centrale - visto che ci sono passato anche io. Dopo molta autocritica ho capito che la squadra in cui giocavo io (e non solo ndr) era stata costruita male in estate, con poco budget. L'allora DS Menegatti non ha alcuna responsabilità".
 
La gara, fischio d'inizio ore 18.30 al Mancini, sarà arbitrata dal Sig. Natilla di Molfetta assistito dal Sig. Khaleb Bahri della sezione di Sassari e dalla Sig.ra Francesca Di Monte di Chieti.
 
Inutile dire che il Fano deve assolutamente vincere sia per migliorare le sorti di una stagione le cui sorti per certi versi sembrano già tracciate, sia per avvicinarsi al meglio al doppio impegno ravvicinato dell'8 ed 11 dicembre contro il Renate e la Vis Pesaro. Considerando come si è messa la situazione, si può senza ombra di dubbio sostenere che le prossime tre gare saranno di vitale importanza a partire da quella di domani.






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.