martedi' 11 dicembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
FINALMENTE ALMA: VITTORIA E BALZO IN CLASSIFICA
meritato 1-0 al Rimini: decide Celli nella ripresa
Dopo 9 turni il Fano torna a vincere e lo fa con merito quasi raccogliendo l'appello del DS Bocchetti che chiedeva più praticità e meno fronzoli.
Per i romagnoli, ancora a secco di vittorie in trasferta, inatteso stop dopo sette punti raccolti nelle ultime tre gare.
 
Epifani sceglie il 3-5-2 con Voltolini in porta protetto dal terzetto difensivo composto da Sosa, Celli e Magli. In mediana Lazzari è il cervello con Lulli e Selasi interni affiancati da Vitturini e lo rispolverato Diallo come quinti. Filippini-Ferrante è l'insostituibile tandem offensivo.
4231 per Acori con Volpe (preferito a Buonaventura) unica punta e gli ex Petti e Ferrani in difesa. Danso e Montanari formano la cerniera di centrocampo.
 
Si vede sin da subito che il Fano ha un buon piglio e che i biancorossi ospiti fanno fatica ad entrare nella gara; nonostante ciò il primo tempo finisce a reti bianche con il Fano padrone del campo, ma sterile in avanti, complice anche un ottimo Scotti, ed il Rimini che prova ad affacciarsi in area granata senza però mai creare seri pericoli a Voltolini.
L'unico cambio del match è forzato e riguarda gli ospiti: dentro al 41' Variola per Danso, già in dubbio alla vigilia per alcuni acciacchi.
 
La ripresa si apre senza cambi e senza variazioni anche per ciò che riguarda lo spartito della gara. Scotti tiene a galla i suoi fino al minuto 63 quando Celli riesce a risolvere una mischia nata da una punizione del solito Filippini. L'Alma è meritatamente in vantaggio.
 
Acori non ci sta e prova il tutto per tutto inserendo, tra il 78' e l'85', quattro volti nuovi a ridisegnare la squadra con un super offensivo 4-1-2-3: entrano Buonaventura, Bandini, Badjie e Cicarevic per Guiebre, Simoncelli, Venturini e Variola.
Ma oggi il Fano non subisce la beffa in alcun modo e porta a casa tre punti dopo un finale sì sofferto, ma neanche troppo. Al 93' arriva il triplice fischio che sancisce una sorta di liberazione: i granata di Epifani salgono a quota 12 in classifica, lasciano l'ultimo posto alla Virtus Verona, scavalcano anche l'Albino Leffe e raggiungono il Renate. Giornata d'oro in vista di una tre giorni vitale contro Renate e Vis Pesaro.






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.