mercoledi' 19 giugno 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     10:17:55 - CIAO E GRAZIE A TUTTI     | |     09:28:32 - DOPO CENTO ANNI L'ALMA SI SPEGNERA'     | |     23:25:36 - ETA BETA: SFUMA IL SOGNO A2     | |     16:08:39 - ANDREA RADICI ANCORA SULLA PANCHINA VIRTUS     |
UN'OTTIMA ALMA SBANCA MEDA: FERRANTE STENDE IL RENATE
Seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di Epifani che dominano la gara
L'Alma sbanca Meda, conquista la sua prima vittoria esterna e per la prima volta conquista due vittorie di fila. Gara perfetta dei ragazzi di Epifani che vincono con merito uno scontro diretto importantissimo contro una squadra oltretutto in salute dopo l'arrivo sulla propria panchina di Aimo Diana.
 
Epifani conferma Voltolini in porta al posto di Sarr e la difesa a tre con Sosa, Magli e Celli, preferito ancora a Konate. In mezzo al campo Lulli e Selasi agiscono ai lati di Lazzari, Vitturini e Diallo sono i due esterni, Filippini-Ferrante la coppia d'attacco.
 
4-3-3 per i brianzoli di Diana con Guido Gomez terminale offensivo assistito dalla fantasia dell'ex Bassano e scuola Juventus Venitucci e Piscopo.
 
Minuto di silenzio prima della gara per ricordare l'ex grande allenatore Gigi Radice. L'Alma e tutta la nostra redazione si accodano ricordando anche le vittime dell'assurda tragedia avvenuta nella notte in una discoteca di Corinaldo, a pochi chilometri da Fano. Tra le sei vittime anche una quindicenne fanese.
 
Pronti via ed il Fano passa: Ferrante parte tutto solo dalla trequarti, resiste ad un paio di cariche ed infila Cincilla con un preciso diagonale mancino sul secondo palo: grande gol dell'argentino, ma difesa locale molto morbida.
La reazione del Renate, affidata a confusionarie palle lunghe, non è troppo veemente e l'Alma controlla bene senza rinunciare a qualche insidiosa ripartenza.
Al 17' ammonito Filippini per un intervento falloso a metà campo. L'Alma sfiora il raddoppio due minuti dopo quando proprio Filippini pesca con un bel guizzo la testa di Vitturini su cui è bravo Cincilla ad allungarsi: i ragazzi di Epifani sono pienamente dentro il match sotto tutti i punti di vista.
Il primo tiro in porta, se così si vuol chiamare, è un destro di Vannucci dai 30 metri che termina ampiamente fuori. Dall'altra parte Teso ha il suo bel da fare per cercare di limitare le fiammate di Ferrante che però al 28' ci prova da lontano impegnando a terra l'estremo ospite Cincilla. Poco dopo arriva il primo giallo anche per i neroazzurri ed è per Pavan, autore di una strattonata su Filippini.
Altra occasione per il Fano al 37' con Vitturini che termina la sua ennesima galoppata con un tiro cross che per poco non si infila sul secondo palo. Il dominio granata continua: al 43' è Magli di testa sugli sviluppi di un corner a schiacciare di poco fuori.
Renate totalmente privo di idee e molto disattento dietro contro il miglior Fano della stagione. Il primo tempo si chiude dopo tre minuti di recupero col Fano in vantaggio con pieno merito.
 
 
 
 
 
La ripresa si apre senza cambi per il Fano, ma con un doppio cambio per il Renate: escono Piscopo e Rossetti, entrano Caccin e Spagnoli. Diana passa alla difesa al 3-4-1-2 per provare a cambiare le carte in tavola di un match finora con un solo padrone. Venitucci si piazza dietro le punte Spagnoli e Gomez.
 
I brianzoli hanno un altro piglio ed un altro ritmo anche se pericoli per Voltolini non se ne vedono fino al minuto 58 quando Venitucci spara da distanza ravvicinata, murato da Celli, ammonito poco prima per un ruvido intervento a metà campo. Pochi istanti dopo giallo per Voltolini per perdita di tempo.
Il portiere granata viene chiamato in causa per la prima volta al 60' da un destro dai 25 metri di Venitucci facilmente bloccato a terra. La gara si fa ruvida: giallo anche per Anghileri, capitano dei padroni di casa.
Al 63' fallo di Celli su Gomez: punizione dal lato corto dell'area di rigore che Venitucci scodella al centro trovando però la testa dell'onnipresente Sosa.
Diana cambia le fasce ed inserisce Guglielmotti e Frabotta per Vannucci ed Anghileri.
Al 66' caos in area granata dove il neo entrato Guglielmotti viene messo giù, tutto regolare per l'arbitro che lascia proseguire. La palla termina sul sinistro di Venitucci che però spara alto.
Due minuti dopo giallo per Sosa, reo di un'entrata troppo decisa su Spagnoli sempre nella zona centrale del campo.
Intanto il Renate termina i propri cambi con l'ingresso di Finocchio per Venitucci, mentre Epifani non ha ancora avvicendato nessuno degli undici che hanno iniziato la partita.
La più grande occasione della partita per i brianzoli arriva al 74' con un prodigio di Gomez che dai 30 metri calcia al volo una bomba diretta sotto il sette che però Voltolini disinnesca con un bel balzo.
Primo cambio per Epifani: dentro Cernaz per un malconcio Filippini.
Pochi minuti dopo dentro anche Konate per Lazzari. L'ex Pro Vercelli va ad inserire muscoli e corsa davanti alla difesa.
Alma pericolosa in contropiede al 88' con Ferrante che pesca il rimorchio di Cernaz, murato da un difensore locale; sulla ripartenza ennesima chiusura della retroguardia granata, stavolta con Diallo, nei confronti degli avanti locali.
Sono 5 i minuti di recupero assegnati durante i quali l'Alma gestisce al meglio la situazione e i disordinati attacchi dei padroni di casa conquistando tre punti fondamentali e meritatissimi.
 
Martedì sera derby con la Vis Pesaro al "Mancini": i biancorossi di Colucci oggi hanno sconfitto nel finale il quotato Feralpi Salò confermando il loro ottimo cammino. Sarà una grande partita a cui l'Alma arriverà carica come non mai dopo sei punti in due gare di importanza clamorosa per la classifica sì, ma anche e soprattutto per il morale di un gruppo che aveva bisogno di ritrovare autostima.

Nella foto il match winner Ferrante






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si dice sì in ingelse? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.