venerdi' 22 marzo 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     16:27:14 - ETA BETA CORSARA A PERUGIA     | |     16:19:37 - CAMPIONATI ITALIANI FRISBEE     | |     12:28:27 - SORRIDE IL REAL, STOP PER DELFINO E CUCCURANO     | |     21:55:17 - IL TOLENTINO TRAVOLGE L'ATLETICO ALMA     |
ALME E VIS NON SE LE DANNO. IL DERBY TERMINA ZERO A ZERO
Gara che inizia nel segno del ricordo delle giovani vittime della strage di Corinaldo
Alma e Vis Pesaro evitano di farsi del male e mandano in archivio il derby di andata a reti inviolate. Gara che inizia nel segno del ricordo delle giovani vittime della strage di Corinaldo a cui sia giocatori che tifoserie dedicano  un toccante minuto di silenzio con striscioni di cordoglio.

3-5-1-1 per mister Epifani che, rinfrancato dai due successi consecutivi, conferma la fiducia allo stesso undici iniziale che ha sbancato Meda e schiera Voltolini tra i pali; Sosa, Magli e Celli sulla linea difensiva; a centrocampo Vitturini, Lulli, Lazzari, Selasi e Diallo; con Filippini a supporto di Ferrante. Indisponibili Fioretti ed Acquadro. Anche nella Vis mister Colucci conferma l'ossatura di squadra di sabato con due soli innesti: Hadziosmanovic al posto di Rizzato e Buonocunto per Marchi

Ne scaturisce una gara con pochissimi episodi ricca solo di tattica e agonismo tra due squadre che pensano più a coprirsi che attaccare. Fano che si conferma molto quadrato in fase difensiva, in grado di neutralizzare le velleità offensive degli ospiti che non risulteranno mai pericolosi per tutti i 90 minuti. Pochissimi gli episodi di cronaca nel primo tempo. Le uniche due iniziative degne di nota a cavallo del ventesimo di gioco: ci prova per primo il Fano che si fai vedere in avanti con Ferrante che dalla lunga distanza manca il bersaglio grosso, quindi la risposta del biancorosso Diop la cui conclusione di testa termina a lato.

La ripresa segue il copione della prima frazione di gioco con un'Alma che si dimostra comunque più volenterosa dei cugini. Al 5° la palla gol è sulla testa di Sosa che da corner manda di poco a lato. Pochi minuti dopo ci prova sempre di testa Filippini che manda alto su cross di Diallo. Secondo tempo senza ulteriori sussulti sino al novantesimo quando Filippini si invola verso l'area di rigore e viene steso da Gennari. Espulsione per fallo da ultimo uomo e punizione dal limite. Sulla palla va Lazzari la cui conclusione si spegne di poco alta sulla traversa.

Termina zero a zero un match che ha mostrato un Fano tonico concentrato e volitivo al cospetto di una Vis piuttosto deludente mai capace di impensierire i padroni di casa.



 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.