mercoledi' 16 gennaio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
IL FANO PERDE A VERONA E RITORNA LA PAURA
Decisiva la topica di Voltolini ad inizio gara
Alma che sale a Verona alla ricerca di continuità dopo le buone prestazioni nelle ultime tre uscite che hanno regalato ai granata ben sette dei sedici punti complessivi. Fano che al termine dei novanta minuti trova invece una amarissima sconfitta per 1-0 sul campo della Virtus penultima in classifica.

Epifani manda in campo Voltolini tra i pali; Sosa, Celli Magli, Diallo, Lazzari, Selasi, Lulli, Vitturini con Filippini a supporto di Ferrante terminale offensivo.

Avvio da incubo per i granata già sotto al quarto minuto. Su rilancio in avanti della Virtus, sconsiderata uscita volante di Voltolini che manca clamorosamente l’anticipo su Ferrara, franando rovinosamente sull’avversario. Rigore sacrosanto, realizzato da Momentè che spiazza lo stesso Voltolini per il vantaggio dei padroni di casa.

Primo tempo che fugge via senza che il Fano, fragile e tecnicamente limitato, riesca a perforare la retroguardia ospite, peraltro tra le più ballerine del girone. Per la cronaca al 10° la conclusione di Filippini che dal vertice sinistro dell'area di rigore conclude a giro con la palla di poco oltre l'incrocio. Occasione del raddoppio per la Virtus con un batti e ribatti in area di rigore dell'Alma con deviazione decisiva di Magli che salva in angolo. Al 45° il bel guizzo di Ferrante atterrato al limite. Dalla conseguente punizione gran botta di Lazzari verso il palo del portiere bravo a deviare in angolo. Corner pericoloso che attraversa tutta l'area senza che nessuno tra i granata trovi il tocco vincente. 

Nella ripresa il Fano, nonostante le palesi difficoltà tecniche, prova a riversare sul terreno di gioco quella cattiveria agonistica assente nella prima frazione.

Prima occasione per Lazzari che si invola sulla sinistra e lascia partire un rasoterra ad incrociare dal vertice dell'area che si spegne di poco a lato. Da un cross dalla trequarti, la seconda opportunità per l'Alma è sui piedi di Sosa che, su ribattuta corta della difesa di casa, conclude di controbalzo trovando la respinta di Chironi.

La Virtus prova ad alleggerire la pressione con Ferrara la cui conclusione dai 25 metri è deviata in corner da Voltolini proteso in tuffo. 
E' lo stesso Ferrara pochi istanti dopo a guadagnarsi la prima ammonizione del match per simulazione. 

Ancora Virtus con Danti, subentrato a Momentè, che prova a finalizzare dalla lunghissima distanza con Voltolini che si riscatta in parte togliendo la palla dal sette.

Al 60' dalla parte opposta è Filippini a cercare la rete in spaccata ma Chironi dice no. Ancora granata pericolosi: fallo sulla trequarti per l’Alma. Sulla palla Lazzari che crossa al centro per Sosa bravo a spizzare di testa dal limite verso Magli che manca clamorosamente la conclusione a due passi dalla linea di porta, con la palla spazzata in corner dalla difesa Virtussina.

Al 65° out Lazzari per Cernaz, quindi Diallo per Setola, ma il risultato rimane in ghiaccio. Ultime chances solo per i padroni di casa con Grandolfo bravo a liberarsi della marcatura, entrare in area per poi sprecare tutto con una sconsiderata conclusione sul fondo con Danti a recriminare tutto solo in mezzo all'area di rigore. Alla Virtus viene annullato il raddoppio per fuorigioco negli ultimi minuti, Poco male per i veronesi che al termine dei 90 minuti portano a casa i tre punti che gli consentono di agganciare il Fano a quota 16 punti.

Gara segnata dall'errore di Voltolini ad inizio match che smaschera i limiti caratteriali nonchè tecnici di una formazione mentalmente molle ed incapace di offendere. Ai consueti limiti in fase di costruzione si aggiungono le ingenuità del pacchetto arretrato che condannano il Fano a rimanere pericolosamente inchiodato nei bassifondi della classifica.

 






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
giò scrive:
Sul rigore, condivido l..errore anche di Voltolini, ma al primo posto metterei la difesa che ha fatto una grossa dormita. Il primo tempo lo abbiamo fatto disastroso, siamo ritornati molli e timorosi come ai brutti tempi che ci avevano portato all..ultimo posto in classifica. Nelle tre precedenti partite a questa, abbiamo preso 7 punti su 9 giocando a tutta birra senza fare tanti calcoli, come mai siamo ritornati al passato? Se avessimo fatto un primo tempo come oggi contro la Vis, ci sarebbe voluto un grosso sacco per mettere i palloni. Che gennaio ce la mandi buona!.....