mercoledi' 16 gennaio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
ALMA-VICENZA: ZERO EMOZIONI, ZERO GOL
Giusto pareggio in una gara priva di occasioni
Al Mancini vince la noia. Finisce 0-0 tra Alma e Vicenza la gara valevole per la 18esima giornata del campionato di serie C girone B. Un pareggio che non serve a nessuno in quanto non toglie i granata dalla zona playout, nè permette al Vicenza di risollevarsi.
 
Epifani deve fare a meno di Lazzari ed Acquadro e, nell'ormai intoccabile 3-5-2, schiera Ndiaye al posto del capitanonel ruolo di playmaker affiancato da Lulli e Selasi. Sosa, Celli e Magli sono i tre difensori davanti a Voltolini; Vitturini e Diallo presidiano le fasce con Filippini in appoggio a Ferrante.
3-5-2 anche per Colella che al Mancini si gioca la panchina: Giacomelli-Arma è il tandem potenzialmente letale della squadra biancorossa.
 
Nella prima frazione, così come un pò in tutta la gara, non accade nulla eccezion fatta per qualche spunto dei due fantasisti Giacomelli tra gli ospiti e Filippini tra i granata, oggi in maglia bianca. Proprio il numero 7 fanese è costretto alla resa al minuto 44 in seguito ad un brutto colpo in testa che costringe il fantasista bergamasco a lasciare lo stadio in ambulanza per accertamenti. Al suo posto entra Cernaz, senza che la gara regali alcun tipo di sussulto.
 
Calma piatta anche nella ripresa. Con il passare dei minuti è il Vicenza a provarci di più senza però mai impensierire Voltolini. Epifani cambia Ndiaye con Tascone e sposta Lulli nel ruolo di centrale; Colella gioca le carte Laurenti, Stevanin e Davide Bianchi per Nicolò Bianchi, Solerio ed Andreoli.
I veneti ci provano, l'Alma si chiude affidandosi a qualche rara ripartenza senza però mai prestare il fianco ai quotati avversari che, escluso qualche corner nnnel finale sempre trovato e calciato dal solito Giacomelli, non arrivano mai a creare vere occasioni.
 
Punto che muove la classifica contro un avversario in difficoltà, ma comunque dal grado tecnico nettamente superiore. Oggi più che mai sono emersi i limiti dell'organico a disposizione di Epifani che intanto mette in cascina un punticino e guarda con fiducia (non solo lui) al mercato di gennaio.
 
Prossimo impegno dei granata a Trieste il 26 dicembre in casa di una Triestina oggi sconfitta 2-0 a Teramo.






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si dice sì in ingelse? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.