martedi' 21 maggio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     21:24:14 - L'ETA BETA ESPUGNA ANCONA     | |     18:21:47 - VIRTUS: BENTORNATA IN SERIE A     | |     19:12:52 - ELEZIONI COMUNALI: LE PROPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO     | |     10:20:28 - GIBAM: APPUNTAMENTO CON LA STORIA     |
SOLO LA MATEMATICA TIENE L'ALMA IN SERIE C
La sconfitta di Vicenza quasi fatale
L'Alma esce sconfitta 2-0 dal Menti di Vicenza e si consegna quasi rassegnata all'ultima gara di domenica, quando al Mancini arriverà la Triestina. 

4-4-1-1 super difensivo per mister Brini con Sarr tra i pali; Sosa, Konatè, Celli e Magli sulla linea difensiva; Clemente, Tascone, Lazzari e Liviero a centrocampo con Filippini sulla trequarti alle spalle di Ferrante.

Primo tempo che vede come al solito il Fano abbottonato, attento a non rischiare ma praticamente inoffensivo. Altrettanto dicasi per un Vicenza più intraprendente ma poco brillante. La svolta del match al 32' quando una indecente simulazione di Curcio inganna l'arbitro campano sig. Di Cairano, che decreta un inesistente rigore. Sul dischetto va Giacomelli che non sbaglia. Prima del termine del tempo, l'opportunità del pari passa sui piedi di Sosa che spara alto.

Ripresa con il Vicenza che di fatto mette in ghiaccio la gara già al 3' minuto con Giacomelli che approfitta di una inverosimile topica di Celli, per servire a Guerra la palla del raddoppio. Di qui al triplice fischio nulla da segnalare. Vicenza batte Fano 2-0 e per i granata lo spettro della serie D prendre forma.

Domenica ultime speranze per l'Alma che, oltre a dover necessariamente vincere contro la Triestina, dovrà sperare nel passo falso di una tra Rimini, Renate e Virtus Verona per non retrocedere direttamente e giocarsi le carte salvezza ai play out.

Parlare di impresa in questo caso pare un eufemismo, data l'irrilevanza tecnica e caratteriale della squadra e l'assoluta assenza in fase offensiva. Di sicuro un modulo come quello predisposto da Brini a Vicenza, con quattro centrali difensivi più due terzini a fare la fascia, non aiuta a vincere le partite.

La speranza è l'ultima a morire, domenica il verdetto.







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.