giovedi' 14 dicembre 2017
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     20:08:07 - MELANDRI: SIAMO ULTIMI E GIOCO POCO, MA VOGLIO RESTARE...     | |     20:05:08 - CAMPIONATO CSI DI CALCIO A 8     | |     20:02:22 - L'ETA BETA INCAPPA NELLA PRIMA TRASFERTA ESTERNA     | |     16:10:53 - SABATO DI SUCCESSI IN SERIE C     |
VIRTUS: IN SERIE C UN ALTRO SABATO NO
Altro sabato difficile per le serie C della Virtus Fano. Sia in campo maschile che femminile sono arrivate due sconfitte.
Altro sabato difficile per le serie C della Virtus Fano. Sia in campo maschile che femminile sono arrivate due sconfitte. Nessun punto conquistato per i ragazzi della Virtus di Pascucci e Garavini, usciti sconfitti per 3-1 dal campo della Sabini di Castelferretti. Un match tutto in salita per i virtussini, sempre a inseguire i padroni di casa:

“Siamo sempre partiti con una svantaggio di 5-6 punti da recuperare – commenta coach Pascucci – commettiamo troppi errori”. A soffrire più di tutti è stata la ricezione: “In questo fondamentale siamo stati piuttosto imprecisi, e questo ci ha costretto a fare un gioco troppo scontato”. Sotto 2-0 la Virtus ha comunque provato a riaprire la partita, aggiudicandosi il terzo set ai vantaggi: “La ricezione ha funzionato meglio, siamo riusciti a giocare di più al centro e questo ha fatto la differenza”. Nulla da fare però nel quarto parziale: “Abbiamo perso l’aggressività di inizio stagione - conclude Pascucci – nei momenti decisivi ci manca quella lucità necessaria per chiudere le azioni a nostro favore”

Sconfitta di misura per la Gibam di Costanzi e Vichi. Le donne, sul difficile campo di Polverigi, sono riuscite a strappare un punto alla formazione seconda in classifica: “E’ stata una bella battaglia – commenta Costanzi – un tie-break sofferto ma alla fine il risultato mi sembra giusto”. La differenza l’hanno fatta i particolari: “Abbiamo giocato sempre punto a punto, la gara è sempre stata in bilico. Abbiamo fatto la nostra partita, solo nel quarto set ci hanno messo in difficoltà in ricezione”. Da far notare l’assenza tra le file della Gibam del centrale titolare Elena Boccarossa: “Abbiamo portato con noi una giovane atleta del vivaio, Asia Orocini classe 2002”. Costanzi e Vichi abvranno una settimana a disposizione per sistemare le cose che sabato non hanno funzionato: “Quando perdi un tie-break 15-13 vuol dire che sono stati i dettagli a fare la differenza. Ci lavoreremo per affrontare al meglio la prossima sfida casalinga contro Filottrano”






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.