martedi' 21 maggio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     21:24:14 - L'ETA BETA ESPUGNA ANCONA     | |     18:21:47 - VIRTUS: BENTORNATA IN SERIE A     | |     19:12:52 - ELEZIONI COMUNALI: LE PROPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO     | |     10:20:28 - GIBAM: APPUNTAMENTO CON LA STORIA     |
GIBAM: SECONDA SCONFITTA DI FILA
A San Giustino altro 3-2

Sia Coperture San Giustino 3
Gibam Fano 2

Sia San Giustino: Ramberti 3, Conti 23, Benedetti 10, Antonazzo 8, Stoppelli 9, Puliti 21, Boriosi (L1). N.e.: Giunti, Celli, Zangarelli, Landini, Buttarini (L2). All.: Sideri.
Gibam Fano: Cecato 5, Tallone 1, Lucconi 30, Graziani 14, Fellini 12, Paoloni 12, Salgado 11, Iannelli (L1), Caselli, Mandoloni. N.e.: Mazzanti, Mancinelli, Giorgi, Pietropoli (L2). All.: Radici.
Parziali: 24-26 (30’), 25-21 (25’), 23-25 (28’), 25-13 (20’), 16-14 (10’)
Arbitri: Chirieletti - Aiello
Note: San Giustino bs 2, ace 6, muri 12. Fano bs 21, ace 9, muri 10. San Giustino – A San Giustino arriva la seconda sconfitta consecutiva per la Gibam, superata al tie-break da una Sia mai doma, alla ricerca di punti utili per un piazzamento nei play-off. In vantaggio 2-1, i virtussini hanno subito la rimonta dei padroni di casa, faticando a recuperare il filo del gioco.

La Virtus conferma la formazione della scorsa settimana, con la diagonale palleggiatore-opposto formata da Cecato e Lucconi, in banda Graziani e Fellini, al centro Salgado e Paoloni, libero Iannelli. Nella metà campo umbra, la regia è di Ramberti, opposto a Puliti, schiacciatori Conti e Benedetti, centrali Antonazzo e Stoppelli, libero Boriosi.
Equilibrio in avvio di primo set, fino al break di 3-0 in favore dei padroni di casa, che porta il punteggio sull’8-6. Fellini impatta a quota 9 con un servizio vincente, quindi Graziani blocca Puliti a muro e la Virtus rimette la testa avanti (9-10). Il +3 Gibam arriva con tre ace di Cecato (13-16), ma ogni tentativo di fuga è spento da San Giustino, che non perde lucidità e nel finale si porta persino avanti di 2 (21-19), spinta da Ramberti in battuta. San Giustino conquista il primo set point (24-23, attacco out di Graziani), ma Paoloni a muro capovolge il punteggio (24-25). E’ proprio Graziani a chiudere il set, per il 24-26 Gibam.
Il secondo parziale si apre sulla falsariga del primo, con San Giustino che si porta avanti 6-4 e allunga 9-6 a muro. Cecato accorcia le distanze 11-10 (ancora un ace per il palleggiatore), ma Benedetti ristabilisce il distacco (15-12, pallonetto vincente) e San Giustino può allungare sul 17-13 (out l’attacco di Lucconi). La Gibam fatica a tenere il passo e Conti regala ai suoi il massimo vantaggio (22-17). Il parziale termina 25-21 in favore dei padroni di casa e si torna in parità.
La Virtus torna viva nel terzo set, con Fellini che trova il 2-6 a muro. Lucconi scalda il braccio e fa volare la Gibam con due ace di potenza e un diagonale vincente, che valgono il 3-11, ma San Giustino risponde con un controbreak di 6-0 e si rifà sotto 11-13, costringendo Radici al time-out. Graziani interrompe l’emorragia di punti in casa Fano, San Giustino ha però qualcosa in più e si avvicina ulteriormente (14-15). Ci pensa Lucconi a mettere in chiaro le cose, riportando la Virtus a +4 (15-19). Graziani regala il set point (19-24), ma la Virtus deve sudare sette camice per portare a casa il parziale 23-25 (vincente Lucconi).
Nel quarto set è San Giustino a portarsi avanti 7-2 (vincente l’attacco di Conti) con un break di 6-0. L’allungo arriva con un muro su Lucconi, per il 13-6 San Giustino, la Virtus cerca di recuperare (13-9, fallo in attacco per gli umbri), ma San Giustino risponde con carattere e doppia gli avversari volando sul 18-9 (ancora Conti in attacco). Ai padroni di casa non resta che controllare prima di chiudere 25-13 con Puliti.
Stoppelli trova l’ace del doppio vantaggio Sia nel tie-break (3-1), la Gibam continua a faticare e l’attacco out di Salgado significa -5 (8-3). Il black-out degli ospiti prosegue e San Giustino può allungare 11-4. Il turno al servizio di Fellini risulta provvidenziale ai virtussini per accorciare le distanze fino al -4 (11-7), che diventa -2 grazie all’attacco out di Puliti (12-10). L’errore al servizio di Cecato significa match point San Giustino (14-11): la Gibam ne annulla tre e riporta il punteggio in parità, ma i padroni di casa chiudono ai vantaggi 16-14 con l’ace di Puliti.






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.