martedi' 21 maggio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     21:24:14 - L'ETA BETA ESPUGNA ANCONA     | |     18:21:47 - VIRTUS: BENTORNATA IN SERIE A     | |     19:12:52 - ELEZIONI COMUNALI: LE PROPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO     | |     10:20:28 - GIBAM: APPUNTAMENTO CON LA STORIA     |
LA GIBAM SCALDA I MOTORI PER LA COPPA
Il primo ostacolo si chiama Emra Foods Ottaviano
La Gibam Fano scalda i motori. La final four di Coppa Italia rappresenta il primo vero e proprio banco di prova stagionale e la formazione virtussina vuole fare bella figura.
 
Il primo ostacolo si chiama Emra Foods Ottaviano (Palasport di Porto Viro ore 16.30), compagine campana che risulta ancora imbattuta nel suo girone di campionato e che ai quarti di finale di Coppa è riuscita a ribaltare il risultato contro Modica (1-3, 3-0).
A suonar la carica è il capitano dei virtussini Jo Salgado: "C'è molto entusiasmo e tanta carica nei ragazzi - afferma l'italocubano - abbiamo tante soluzioni che possiamo mettere in atto anche se la squadra per buona parte è ancora molto giovane ed inesperta. Gli avversari, invece, hanno l'esperienza dalla loro parte e cercheranno in modo particolare con il fondamentale della battuta di mettere in difficoltà il nostro gioco. Noi però siamo sicuri dei nostri mezzi e abbiamo le capacità tecniche di fare bene come d'altronde dimostrato in passato".
Il capitano Salgado si sofferma poi sulle caratteristiche di gioco della Gibam: "Ci sono in giro ben poche squadre che hanno così tante soluzioni offensive come la nostra, noi siamo in grado anche nei momenti più delicati di giocare un primo tempo o una palla rischiosa. Altre squadre no. Poi penso sarà importante l'atteggiamento che avremo nell'affrontare queste finali: un approccio deciso e determinato può indirizzare la gara a nostro favore".
 
Ottaviano, club nato nel 1974 e che vanta una lunga esperienza in serie B, dovrà fare a meno del suo uomo migliore, Enrico Libraro, squalificato, ma ha nell'arco altre frecce importanti: l'opposto Giuseppe Scialò ed il centrale Mario Giacobelli, oltre l'esperienza in cabina di regia di Antonio Libraro. Anche i vesuviani, comunque, sono concentrati su un altro obiettivo: "Il nostro obiettivo principale è il campionato - afferma il coach Gennaro Libraro - in Coppa puntiamo a fare bene e cerheremo di portare a casa il miglior risultato possibile".
In casa Gibam rientreranno nei ranghi sia Salgado che Graziani, tenuti precauzionalmente a riposo nella trasferta di Andria e pertanto Radici avrà a disposizione l'intera rosa. 
 
Alle ore 19 ci sarà la sfida tra i padroni di casa del Delta Porto Viro, veri favoriti, e i lombardi del Rossella Ets Caronno.
La finale del 3/4° posto si disputerà sabato 20 alle 11 mentre la finalissima per il primo posto si giocherà alle ore 17.
 
UFFICIO STAMPA VIRTUS VOLLEY FANO
 
La Gibam Fano scalda i motori. La final four di Coppa Italia rappresenta il primo vero e proprio banco di prova stagionale e la formazione virtussina vuole fare bella figura.
Il primo ostacolo si chiama Emra Foods Ottaviano (Palasport di Porto Viro ore 16.30), compagine campana che risulta ancora imbattuta nel suo girone di campionato e che ai quarti di finale di Coppa è riuscita a ribaltare il risultato contro Modica (1-3, 3-0).
A suonar la carica è il capitano dei virtussini Jo Salgado: "C'è molto entusiasmo e tanta carica nei ragazzi - afferma l'italocubano - abbiamo tante soluzioni che possiamo mettere in atto anche se la squadra per buona parte è ancora molto giovane ed inesperta. Gli avversari, invece, hanno l'esperienza dalla loro parte e cercheranno in modo particolare con il fondamentale della battuta di mettere in difficoltà il nostro gioco. Noi però siamo sicuri dei nostri mezzi e abbiamo le capacità tecniche di fare bene come d'altronde dimostrato in passato".
Il capitano Salgado si sofferma poi sulle caratteristiche di gioco della Gibam: "Ci sono in giro ben poche squadre che hanno così tante soluzioni offensive come la nostra, noi siamo in grado anche nei momenti più delicati di giocare un primo tempo o una palla rischiosa. Altre squadre no. Poi penso sarà importante l'atteggiamento che avremo nell'affrontare queste finali: un approccio deciso e determinato può indirizzare la gara a nostro favore".
Ottaviano, club nato nel 1974 e che vanta una lunga esperienza in serie B, dovrà fare a meno del suo uomo migliore, Enrico Libraro, squalificato, ma ha nell'arco altre frecce importanti: l'opposto Giuseppe Scialò ed il centrale Mario Giacobelli, oltre l'esperienza in cabina di regia di Antonio Libraro. Anche i vesuviani, comunque, sono concentrati su un altro obiettivo: "Il nostro obiettivo principale è il campionato - afferma il coach Gennaro Libraro - in Coppa puntiamo a fare bene e cerheremo di portare a casa il miglior risultato possibile".
In casa Gibam rientreranno nei ranghi sia Salgado che Graziani, tenuti precauzionalmente a riposo nella trasferta di Andria e pertanto Radici avrà a disposizione l'intera rosa. 
Alle ore 19 ci sarà la sfida tra i padroni di casa del Delta Porto Viro, veri favoriti, e i lombardi del Rossella Ets Caronno.
La finale del 3/4° posto si disputerà sabato 20 alle 11 mentre la finalissima per il primo posto si giocherà alle ore 17.
 
UFFICIO STAMPA VIRTUS VOLLEY FANO







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCosa c'è all'opposto del sud? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.