martedi' 21 maggio 2019
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
|     21:24:14 - L'ETA BETA ESPUGNA ANCONA     | |     18:21:47 - VIRTUS: BENTORNATA IN SERIE A     | |     19:12:52 - ELEZIONI COMUNALI: LE PROPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO     | |     10:20:28 - GIBAM: APPUNTAMENTO CON LA STORIA     |
LA VIRTUS VOLLEY VIENE SCONFITTA DA EMRAFOODS
Sconfitta amara per la VIRTUS VOLLEY in semifinale di coppa Italia
 
 
Porto Viro – Nella semifinale di Coppa Italia di Porto Viro, la Gibam Fano esce sconfitta dal match contro la Emrafoods Gis Ottaviano e manca di un soffio la finalissima. Una partita dai due volti per la Gibam, che ha faticato nel primo set a trovare il gioco e la concentrazione, ma è rientrata con piglio completamente diverso nel secondo parziale. Ad un passo dalla vittoria sia nel quarto che nel quinto set, i fanesi hanno poi sofferto il ritorno di Ottaviano, perdendo così entrambi i parziali ai vantaggi. Domani mattina disputeranno così la finale per il 3° posto.
Gibam in campo con la formazione tipo, con la diagonale palleggiatore-opposto composta dal duo Cecato-Lucconi, in banda Graziani e Tallone, al centro Salgado e Paoloni, libero Iannelli. Dall’altra parte della rete, Ottaviano deve fare a meno dello squalificato Enrico Libraro, e schiera in cabina di regia Antonio Libraro opposto a Scialò, schiacciatori Guancia e Settembre, centrali Giacobelli e Bonina, libero Ardito.
Partenza a razzo di Ottaviano, con Guancia che fa subito soffrire la ricezione fanese dai 9 metri e costringe Radici al time-out (10-4). La Gibam capovolge subito il punteggio grazie ad un prodigioso turno al servizio di Lucconi, che con 4 ace firma il 10-11 per i fanesi. Ottaviano non demorde e continua a macinare gioco, tornando a condurre 17-14 (out l’attacco di Lucconi) e frenando ogni tentativo della Gibam di rifarsi sotto. La chiude un ace del solito Guancia, per il 25-20 Ottaviano.
Nel secondo set la Virtus torna viva e guadagna un buon break di vantaggio sul 4-7 (Graziani in attacco). La Gibam allunga 5-10, ma Ottaviano accorcia le distanze (10-12) e torna a contatto 14-15. Si procede a colpi di break e controbreak, con la Gibam che ristabilisce il distacco sul 14-17, grazie all’esperienza di Graziani e la Gis pronta ad impattare a quota 18 dal servizio. Il sorpasso di Ottaviano arriva sempre dai 9 metri ed è ancora opera di Guancia. Lucconi firma il set point (22-24), capitalizzato alla prima occasione: 22-25 Gibam, si ritorna in parità.
La vittoria del parziale restituisce sicurezza alla Virtus, che nel terzo set si porta subito avanti 6-9 e allunga 9-16, complice un ottimo momento di Paoloni a muro e di Tallone in attacco. La Gibam continua a spingere, con Cecato che riesce a servire a turno tutte le sue bocche da fuoco, e Ottaviano che fatica in contrattacco. Lucconi trova il set point sul 17-24, poi la chiude con un ace sporco: 17-25 Gibam.
Nel quarto set la Gibam gioca in scioltezza e va a condurre 3-7 (pallonetto vincente di Lucconi). Il time-out di coach Libraro non cambia le cose, la Virtus continua a passare con regolarità con Lucconi e Tallone (3-9). Qualche disattenzione nella metà campo fanese consente agli avversari di rifarsi sotto 8-11, poi ci pensa Cecato di seconda a frenare il tentativo di rimonta della Gis: 11-14. Lucconi subisce un lieve infortunio ricadendo da muro (ma rimane in campo) e la Gibam perde la bussola, consentendo ai campani di avvicinarsi fino al -1 (21-22). E’ proprio Lucconi a trovare il cambio palla (21-23), quindi l’errore al servizio di Ottaviano regala alla Gibam il match ball, ma gli avversari le annullano entrambe e si va ai vantaggi, dove alla fine a prevalere è Ottaviano, che fissa il punteggio sul 28-26 e rinvia tutto al tie-break.
Il quinto set si apre con una Gibam grintosa, capace di portarsi subito sullo 0-3. Ottaviano si dimostra squadra dura a morire e torna a contatto sul 4-5, ma stavolta i virtussini non cedono, ristabiliscono il distacco e allungano 4-9 (due errori in attacco Gis). E’ ancora presto per fare festa, perché Ottaviano ha ancora qualche cartuccia in serbo e la Gibam non è abbastanza cinica: ecco così che i campani trovano il -1 (11-12) e la successiva parità (13-13), murando Lucconi. Graziani sciupa il cambio palla attaccando out e regalando il match point agli avversari, Paoloni lo annulla ma un attacco out di Lucconi regala la vittoria ai campani. Una sconfitta amara per la Gibam, che nel quarto e nel quinto set aveva avuto la partita in mano.
#SerieBM #CoppaItaliaBM #finalfour #semifinale #virtusvolleyfano #sogniamoingrande #ottavianovirtus






INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.