mercoledi' 26 settembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
IL FANO RUGBY CI PRENDE GUSTO
Dopo Macerata anche il Gra Sasso esce sconfitto dal Falcone-Borsellino dove i ragazzi di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli ottengono la seconda vittoria consecutiva che rende quanto mai vibrante questo finale di prima fase.

Ci ha preso gusto il Fano Rugby e dopo Macerata anche il Gran Sasso esce sconfitto dal Falcone-Borsellino dove i ragazzi di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli ottengono la seconda vittoria consecutiva che rende quanto mai vibrante questo finale di prima fase.

L’ottava giornata di campionato (la terza di ritorno) di serie C1 ha mostrato un Fano affamato di punti, quadrato e ben organizzato, capace di andare in meta ben 4 volte già nelle prima mezz’ora. Nemmeno il provvisorio vantaggio ospite al settimo è riuscito a rovinare i piani dei rossoblù che finalmente, dopo tante buone prestazioni, stanno riuscendo a trovare quella continuità di risultati che sicuramente è linfa vitale per il morale.

Di Simone Battisti all’ottavo la meta che da il via alla rimonta del Fano che chiude con un pressing asfissiante il Gran Sasso nella propria metà campo segnando una dopo l’altra altre 4 volte grazie a Matteo Fulvi Ugolini, Matthias Canapini, Marco Martinelli e Nicola Bargnesi, un totale di 5 mete rintuzzate da due trasformazioni diStefano Rossolini. Il primo tempo si chiude 29-10 complice un’altra meta del Gran Sasso arrivata proprio allo scadere.

Stesso copione nella ripresa con Fano che nonostante il campo pesante non smette di produrre gioco e azioni di ottima fattura andando a schiacciare la palla ovale oltre la linea difensiva abruzzese per altre tre volte con Matthias Canapini (sesto e 20esimo) e capitan Sandro Giovannelli (al 17esimo), tutte trasformate, due dal solito Stefano Rossolini e una da Sebastian Canapini. Al 24esimo l’ultima meta del match, a segnarla è il Gran Sasso che accorcia rende così il passivo meno pesante.

Al fischio finale il tabellino segna 50-15, Fano che con i 5 punti conquistati sale a quota 13 e domenica, in casa della capolista Polisportiva Abruzzo, si gioca le ultime chance per cercare di disputare i play off promozione per la B anziché i play out per non retrocedere in C2.

Soddisfatto, ovviamente, a fine match, il tecnico Walter Colaiacomo: “Non avevo dubbi sulla forza dell’organico che ho a disposizione – ammette – e nonostante i risultati tardassero ad arrivare ho sempre avuto fiducia dei miei ragazzi perché vedevo l’impegno che mettevano in allenamento. Ora i risultati ci stanno dando ragione, il gruppo è sempre più compatto e anche in questa partita, così come domenica scorsa, chi è entrato dalla panchina ha dato subito un importante contribuito e questo è un gran segnale di maturità. La squadra è cresciuta molto e domenica a Chieti ce l’andremo a giocare perché i play off sono ancora alla portata, sia qualitativamente che matematicamente”.

Sorride anche l’Under 18 che batte in casa il Guarda Martana ritrovando quella vittoria e quel morale che mancavano da tempo. 82-0 il finale frutto di una prestazione collettiva importante in cui da segnalare c’è la prima meta stagionale di Federico Savelli.

Perde invece l’Under 16 a Jesi per 34-21 ma dà una gran dimostrazione di carattere giocando da vera squadra, cosa che era mancata nelle ultime uscite.







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che miagola? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.