martedi' 25 settembre 2018
Area riservata
Contattaci
Aggiungi ai preferiti
Fanosport.net
l campo è impraticabile? Nessun problema, ci pensano i giocatori a sgombrarlo dalla neve
Armati di pala e olio di gomito, giocatori e dirigenti del Fano Rugby hanno ripulito il campo per poter svolgere gli allenamenti. Bell’esempio di come quello della palla ovale sia uno sport diverso da tanti altri
Con questo tempo non ci si può allenare? Neanche per sogno, soprattutto se il tuo sport è il rugby e la tua società si chiama Fano Rugby. Che quella della palla ovale sia una disciplina non comune a tutte le altre è cosa ormai nota e quando si verificano episodi come quello dei giorni scorsi questa “massima” diventa concreta all’ennesima potenza.

Il maltempo e la neve di questi giorni che stanno mettendo in crisi mezza Italia, hanno solo scombinato i piani della società fanese ma senza stravolgerli e questo grazie alla buona volontà di giocatori e tecnici che, armati di pale e olio di gomito, hanno spalato il campo da gioco del Falcone-Borsellino e l’adiacente pista in cemento per permettere alle squadre di svolgere gli allenamenti.

“Ovviamente abbiamo dovuto modificare un po’ il programma – spiega il tecnico Walter Colaiacomo – ma l’abnegazione dei ragazzi e dei dirigenti nel mettersi al servizio della squadra è stata come sempre ammirevole e così, anche se in condizioni precarie, siamo riusciti ad allenarci e a divertirci con l’ovale tra la neve”.

La squadra del presidente Giorgio Brunacci si sta preparando alla delicata sfida contro il Gran Sasso di Chieti di domenica 11 marzo, partita che vale una bella fetta di permanenza in C1, ma in questi giorni è anche un’altra la trasferta che la società rossoblù sta preparando, ovvero quella per assistere alla partita dell’Italia al Sei Nazioni di Roma.

Puntuale come ogni anno è tornato infatti l’evento clou del rugby mondiale che ormai da qualche anno vede anche la nazionale italiana tra le protagoniste. Tra febbraio e marzo la selezione azzurra guidata da Conor O’Shea se la vedrà con i mostri sacri della palla ovale cercando di evitare di far la fine dell’anno scorso quando per l’ItalRugby arrivò il “cucchiaio di legno”, “premio” che va alla squadra ultima classificata.

A spingere in meta gli azzurri anche quest’anno ci sarà il Fano Rugby che partirà con una propria delegazione alla volta di Roma per assistere alla quinta giornata del torneo che vedrà Sergio Parisse e compagni sfidare la Scozia sabato 17 marzo. Dall’impianto Falcone-Borsellino di Fano partirà un pullman alla volta della capitale per un pomeriggio di festa che, così come successo nelle altre edizioni, sarà indimenticabile.

L’inizio del match è previsto per le 13.30 per cui la partenza sarà il mattino presto. Per permettere al Fano Rugby di organizzarsi al meglio (e acquistare i biglietti della partita) è bene prenotare per tempo il proprio posto. Per farlo ci si può recare direttamente presso la segreteria della società in Via Tomassoni o telefonare, sempre dopo le 18, al numero 0721.1795502.







INSERITE I COMMENTI ALLA NOTIZIA QUI

Fanosport non è responsabile di quanto riportato nei commenti, si raccomanda un linguaggio adeguato. Contenuti volgari, offensivi o non attinenti verranno rimossi.
PRIMA DI ESSERE PUBBLICATI TUTTI I COMMENTI SARANNO VALUTATI DALLA REDAZIONE

Nome*
Indirizzo e-mail*
Domanda sicurezzaCome si chiama l'animale che abbaia? (Per evitare commenti automatizzati SPAM)
Commento*
Non sono presenti commenti per questo articolo.